Prestito della Speranza, Veneto Banca con Abi e Cei per dare un aiuto concreto alle famiglie in difficoltà

Veneto Banca aderisce all’accordo siglato dall’Associazione bancaria italiana e Conferenza episcopale italiana. E lancia un prestito per le famiglie numerose o gravate da malattia, che abbiano perso ogni forma di reddito e che abbiano un progetto per il reinserimento lavorativo o l’avvio di un’attività imprenditoriale.

Il finanziamento agevolato si chiama Prestito della speranza e vuole dare un aiuto concreto alla famiglie che hanno perso la propria fonte di sostentamento. L’importo massimo concedibile per ogni nucleo familiare è pari a 6.000 euro, che saranno erogati in tranche mensili non superiori a 500 euro, anche se in casi eccezionali e motivati potranno essere erogati in un’unica soluzione. Il progetto avrà validità fino a maggio 2012.

Per ottenere il prestito bisogna recarsi alle Caritas diocesane o presso ogni altro ufficio diocesano di zona, per la valutazione delle richieste. Un volta ricevuta la certificazione dal parte dell’ufficio diocesano, i richiedenti potranno presentare nelle filiali di Veneto Banca spa, Banca Popolare di Intra e Banca Meridiana la propria richiesta di finanziamento.

“Con questa iniziativa consentiamo alle famiglie che si trovano in una situazione economica precaria di far fronte comunque alle improrogabili e prioritarie necessità di vita” spiega Riccardo De Fonzo, direttore mercato Italia della capogruppo Veneto Banca Holding.

Prestito della Speranza, Veneto Banca con Abi e Cei per dare un aiuto concreto alle famiglie in difficoltà ultima modifica: 2009-11-20T11:14:00+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA