Roma: chiede mutuo con falsa identità, arrestato

Aveva alle spalle una serie di precedenti per reati contro il patrimonio, perpetrati con truffa e raggiro, l’uomo che lo scorso 19 agosto è stato arrestato per aver fornito false generalità per ottenere un mutuo. Dopo aver ricevuto la somma richiesta per il finanziamento ipotecario, V.P., quarantaduenne italiano, era tornato sul luogo del delitto per ritirare il pin del suo nuovo bancomat. Ma gli operatori della banca di via Gallia a Roma lo hanno riconosciuto e hanno chiamato la polizia.

Arrivati in filiale, gli agenti del commissariato di San Giovanni hanno trovato il truffatore placidamente seduto accanto ad un nuovo carnet di assegni. Alle richieste degli uomini del 113, il 42enne ha fornito una carta d’identità palesemente contraffatta, la stessa utilizzata all’atto della richiesta del mutuo.

Alla banca aveva inoltre comunicato un indirizzo falso, al quale si era fatto recapitare il bancomat. Si tratta di un civico di via Dei Sergii dove gli agenti hanno effettuato un sopralluogo, trovando un esercizio commerciale chiuso e senza insegna. Accanto alla saracinesca l’uomo aveva installato una cassetta postale chiusa a chiave e priva di nome alla quale riceveva corrispondenza indirizzata sia al nominativo vero che a quello falso.

A quel punto gli agenti, hanno condotto il malvivente al commissariato, arrestandolo per false attestazioni a pubblico ufficiale e possesso di documento falso.

Roma: chiede mutuo con falsa identità, arrestato ultima modifica: 2010-08-23T08:53:28+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA