Standard & Poor’s: presto i mutuatari potrebbero trovarsi in condizioni di stress finanziario

È in aumento in Gran Bretagna la percentuale di mutuatari morosi. I dati raccolti da un recente rapporto di Standard & Poor’s mostrano un incremento dal 3,2% del secondo quadrimestre del 2010 al 3,8 percento dell’ultimo quadrimestre del 2011. Il tasso è oltre il 4% in Scozia, Galles e nel Nord dell’Inghilterra, arrivando al 4,4 per cento nello Yorkshire e nelle Midland orientali.

Negativi sono anche i numeri collegati alla svalutazione immobiliare: la percentuale di quanti possiedono beni ipotecati il cui valore di mercato è inferiore a quello del capitale prestato è aumentata dal 3,6% del secondo quadrimestre del 2010 al 5,6% degli ultimi quattro mesi del 2011. Anche in questo caso si registrano picchi molto superiori, come nel Nord della Gran Bretagna, dove si arriva all’8,5 percento.

“Nel 2012 molti mutuatari potrebbero presto trovarsi in condizione di stress finanziario” , hanno avvertito gli esperti dell’agenzia finanziaria. “Il declino del negative equity è statisticamente un precursore di debiti e di default”.

Standard & Poor’s: presto i mutuatari potrebbero trovarsi in condizioni di stress finanziario ultima modifica: 2012-04-13T07:33:07+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA