TOP NEWS: la settimana in 5 notizie | n.18

Con la nostra Top News potrete accedere alle notizie più influenti relative al mondo dei mercati finanziari, accuratamente selezionate dalla redazione di SimplyBiz per voi lettori. Attraverso questa selezione di news sugli aspetti macro e micro dell’economia vogliamo offrire un servizio informativo efficace e completo.

1. E ora cosa succede per gli investitori?

Nell’ultima settimana, gli asset rischiosi hanno registrato un forte rally, sia nel Regno Unito che a livello globale, poiché gli investitori si sono convinti che il fronte del Bremain avrebbe prevalso. Il posizionamento più ottimista, insieme alla scarsa liquidità di mercato, ha amplificato l’impennata di avversione al rischio. I listini azionari in tutto il mondo son scesi bruscamente e stessa sorte è toccata alla sterlina. I beni rifugio – o almeno, quelli aperti agli scambi prima dell’apertura dei mercati inglesi, come per esempio il Treasury americano – hanno mostrato forti rialzi.

Da Fondi&Sicav

2. Elezioni Usa: Trump, la prima campagna elettorale che fa default

Passerà sicuramente alla storia il candidato repubblicano Donald Trump, non solo perché nonostante non sia stato sostenuto dal suo stesso partito ha sbaragliato la concorrenza, ma anche perché è il primo candidato che si è aggiudicato la nomination repubblicana con una piccola organizzazione e spese modeste, talmente modeste che ora si parla di default.

Da Wallstreetitalia

3. Venezuela: default a un passo, popolo alla fame. Tutti gli errori di Maduro

È l’agenzia di rating Moody’s a definire il Venezuela “probabilmente incapace di onorare i suoi debiti non disponendo di valuta straniera sufficiente per farlo”, il che getta sempre più ombre sul destino del paese sudamericano. Nessun settore sembra salvarsi dalla crisi che attanaglia il Venezuela. Dalla grave situazione sociale, all’imponente crisi economica, fino alla crisi politica: tutto sembra esasperare sempre di più un paese già debole.

Da Forexinfo.it

4. Italia: fatturato industria sale del 2,1% m/m ad aprile

Ad aprile nell’industria si rileva un incremento del fatturato del 2,1% rispetto al mese precedente. Lo rende noto l’Istat. L’aumento del fatturato è trainato dalla significativa crescita del mercato interno (+3,1%), mentre si rileva una sostanziale stabilità di quello estero (+0,2%). Nella media degli ultimi tre mesi, l’indice complessivo del fatturato mostra una leggera flessione (-0,2%) rispetto ai tre mesi precedenti (-0,3% per il fatturato interno e -0,1% per quello estero). Al netto dell’energia si rileva un incremento dello 0,5%.

Da Finanza.com

5. Veneto Banca: fallisce l’aumento di capitale. Tutti i numeri di un flop annunciato

Ad oggi solo l’1% delle azioni risulta sottoscritto, per un valore di 10 milioni di euro su un miliardo complessivo. Numeri lontani anni luce dalle cifre sbandierate da Bruno Zago, patron di ProGest e presidente dell’Associazione Per Veneto Banca, il quale aveva garantito che sarebbero stati raggiunti i 250 milioni necessari non solo per la quotazione in Borsa (il cosiddetto flottante) ma anche per il controllo dell’istituto.

Da Forexinfo.it

TOP NEWS: la settimana in 5 notizie | n.18 ultima modifica: 2016-06-25T13:49:58+00:00 da Salvatore Giannavola

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA