Toscana, prevenzione usura: la fondazione favorisce l’erogazione di 7,2 milioni di euro dalle banche

La fondazione

Supporta persone, famiglie e piccole imprese in situazioni di gravi difficoltà finanziarie, e soggetti che non hanno le capacità economico-patrimoniali per poter accedere al credito bancario ordinario ed evitare così il ricorso al credito illegale, oggi  praticato anche dai colletti bianchi e da organizzazioni malavitose.

Settore di attività

L’operatività istituzionale dell’ente si traduce principalmente nel rilascio, a titolo completamente gratuito, di garanzie alle banche convenzionate per facilitare la concessione di finanziamenti. Il Fondo Speciale Antiusura, utilizzato per il rilascio delle garanzie, ha superato nel 2009 i 10 milioni di euro, dagli 8,5 milioni del 2008, grazie ai contributi erogati nell’anno dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e dalla Fondazione Monte dei Paschi di Siena. L’ente, che vive grazie al lavoro di 204 volontari, assicura un’ottimale copertura del territorio attraverso i 40 centri di ascolto operativi presso le sedi delle Misericordie delle principali località della Toscana.

Progetti per il futuro

Nel 2010 la Fondazione dedicherà, in collaborazione con la Regione Toscana,  sempre più risorse alla diffusione della cultura della legalità, promuovendo comportamenti che educhino ad un uso responsabile del denaro. Grazie anche alla disponibilità del sistema bancario toscano, la Fondazione si pone nella regione come punto di riferimento nell’azione di contrasto all’usura.

Toscana, prevenzione usura: la fondazione favorisce l’erogazione di 7,2 milioni di euro dalle banche ultima modifica: 2010-05-12T09:40:46+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA