Ubi Banca, ok al dividendo a 15 centesimi e aumento di capitale fino a 1 miliardo di euro

Si è riunita in seconda convocazione, sotto la presidenza del Cav. Lav. Avv. Corrado Faissola, l’assemblea dei soci di Ubi Banca, chiamata in sede ordinaria e straordinaria per deliberare sugli argomenti all’ordine del giorno di cui all’avviso di convocazione pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 37 del 2 aprile 2011.

Il presidente del consiglio di gestione, Cav. Lav. Dott. Emilio Zanetti, ha proceduto all’illustrazione dei dati relativi all’andamento dell’esercizio 2010 e dei risultati conseguiti, approvati dal consiglio di sorveglianza lo scorso 13 aprile.

L’assemblea ha approvato la destinazione dell’utile d’esercizio della Capogruppo, come proposta dal consiglio di gestione e condivisa dal consiglio di sorveglianza, e – come si legge nella nota del Gruppo –  “la distribuzione di un dividendo di 0,15 euro per azione alle 639.146.170 azioni ordinarie di Ubi Banca in circolazione, per un monte dividendi complessivamente pari a 95.871.925,50 euro, a valere sull’utile dell’esercizio”. Il dividendo sarà messo in pagamento a partire dal 23 maggio 2011 con valuta 26 maggio 2011, contro stacco della cedola n. 11.

Il presidente del consiglio di gestione ha poi illustrato alcune tendenze rilevate in via preliminare, relative al primo trimestre del 2011. Sempre dal comunicato ufficiale del Gruppo si evidenzia che “tali tendenze mostrano, rispetto all’analogo periodo del 2010, e nonostante l’aumento del costo del funding, la buona tenuta delle voci di ricavo; risultano inoltre in significativo miglioramento le rettifiche su crediti, anche a seguito della rigorosa politica creditizia posta in essere nel 2010. Quale conseguenza degli andamenti descritti, le stime indicano un utile netto di periodo in significativo incremento rispetto al risultato dell’analogo periodo del 2010”.

In sede straordinaria, l’assemblea dei soci ha deliberato di attribuire la facoltà al consiglio di gestione, previa autorizzazione del consiglio di sorveglianza, di aumentare a pagamento e in via scindibile, in una o più volte, il capitale sociale, entro il periodo di 12 mesi dalla data della deliberazione, per un importo massimo complessivo di 1 miliardo di euro.

Sempre in sede ordinaria, l’assemblea ha approvato le politiche di remunerazione a favore dei membri del consiglio di gestione, nonché la proposta di pagamento di una quota della componente variabile della remunerazione del Top management mediante assegnazione di azioni Ubi Banca da assoggettare ad un adeguato periodo di mantenimento.

Sarà la società di revisione Deloitte&Touche incaricata della revisione legale del bilancio individuale di Ubi e del bilancio consolidato del Gruppo Ubi con riferimento agli esercizi dal 2012 al 2020.

Ubi informa infine che il piano industriale del gruppo verrà approvato il 13 maggio e presentato alla comunità finanziaria il 16 maggio.

Leggi il comunicato completo

Ubi Banca, ok al dividendo a 15 centesimi e aumento di capitale fino a 1 miliardo di euro ultima modifica: 2011-05-02T10:39:59+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA