UniCredit, l’amministratore delegato Federico Ghizzoni incontra il presidente della BEI, Werner Hoyer Nuovo prestito di 400 milioni di euro per le PMI italiane

Con particolare riferimento all’Italia, è stato commentato con soddisfazione da entrambe le parti l’accordo appena firmato, che prevede nuove risorse per 400 milioni di euro messe a disposizione dalla BEI per il finanziamento delle piccole e medie imprese italiane (PMI). Le operazioni di valutazione, selezione ed erogazione dei finanziamenti sono affidate alla società di leasing del gruppo, UniCredit Leasing.

UniCredit è uno dei principali partner bancari di BEI a livello Europeo. La lunga tradizione di collaborazione è incentrata sia sui prestiti per le PMI sia sulle operazioni destinate a mid­cap, grandi imprese, settore delle fonti rinnovabili, enti locali e infrastrutture. Le attività congiunte di finanziamento riguardano Italia, Germania e Austria; e si estendono tramite le controllate di UniCredit a una pluralità dei Paesi dell’Europa Centro e Sud-Orientale, tra cui Stati di recente ingresso nell’Unione Europea e altri in via di adesione (candidati e potenziali candidati).

Il nuovo prestito alle PMI italiane è rivolto a imprese con un massimo di 250 dipendenti. Saranno finanziati i nuovi progetti e quelli in corso purché non ancora ultimati. Il prestito, che può arrivare a coprire il 100% dell’investimento (con un massimo di 12,5 milioni di euro per progetto) è per l’acquisto, la costruzione, l’ampliamento e la ristrutturazione di fabbricati; l’acquisto di impianti, attrezzature, automezzi o macchinari; le spese, gli oneri accessori e le immobilizzazioni immateriali collegate ai progetti, incluse le spese di ricerca, sviluppo e innovazione; la necessità permanente di capitale circolante legata all’attività operativa.

Sono finanziabili i progetti delle Pmi attive in tutti i settori produttivi: agricoltura, artigianato, industria, commercio, turismo e servizi. Una quota sarà riservata alle aziende attive nelle regioni del Sud Italia, area particolarmente penalizzata dalla crisi in corso.

L’operazione rafforza il consolidato rapporto di collaborazione tra BEI e UniCredit a supporto delle PMI in Italia. Nel corso degli ultimi tre anni tale collaborazione ha consentito di canalizzare attraverso UniCredit Leasing risorse per 1 miliardo di euro a supporto degli investimenti di oltre 5 mila piccole e medie imprese.

UniCredit, l’amministratore delegato Federico Ghizzoni incontra il presidente della BEI, Werner Hoyer Nuovo prestito di 400 milioni di euro per le PMI italiane ultima modifica: 2012-03-07T14:11:23+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA