Unicredit, perdita di 1,44 miliardi nel 2015

Unicredit LogoL’assemblea degli azionisti di Unicredit ha approvato con oltre il 97% dei voti il bilancio 2015, chiuso con un risultato netto consolidato di circa 1,7 miliardi di euro e una perdita di 1,44 miliardi, che sarà coperta con la riserva “sovrapprezzo di emissione”.

I soci hanno approvato la distribuzione di un dividendo di 0,12 euro per azione. La cedola sarà pagata con uno scrip dividend ovvero con il pagamento attraverso l’assegnazione di azioni, ferma restando la possibilità per l’azionista di richiedere il pagamento in denaro.

Al fine di adempiere a disposizione normative, l’assemblea degli azionisti ha approvato inoltre la politica retributiva di gruppo, che definisce i principi e gli standard che Unicredit applica e che sono utilizzati per disegnare, implementare e monitorare le prassi, i piani ed i programmi retributivi di Gruppo.

In sessione straordinaria, l’assemblea degli azionisti, oltre a quanto deciso per dare esecuzione al pagamento del dividendo nella forma di scrip dividend, al fine di realizzare i piani di incentivazione approvati, ha attribuito al consiglio di amministrazione la facoltà di deliberare:  nel 2021 un aumento gratuito del capitale sociale, di massimi euro 6.821.022,23 corrispondenti a un numero massimo di 2.010.000 azioni ordinarie Unicredit, da assegnare al personale della capogruppo, delle banche e delle società del gruppo, al fine di completare l’esecuzione del Sistema Incentivante di Gruppo 2015.

Leggi il comunicato

 

 

Unicredit, perdita di 1,44 miliardi nel 2015 ultima modifica: 2016-04-15T08:54:17+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA