Visa Europe, volumi di spesa cresciuti negli ultimi tre mesi del 2010

È quanto emerge dal rapporto di Visa Europe EU Consumer Spending Barometer, realizzato in collaborazione con Markit Economics.

Nell’ultimo trimestre del 2010 i consumatori dell’Unione Europea hanno dovuto affrontare un’inflazione in aumento, i tagli dei governi, la debole crescita economica e, in molti casi, le difficili condizioni atmosferiche. È dunque sicuramente incoraggiante rilevare che il rapporto evidenzi che i volumi di spesa continuino a crescere – ha dichiarato il chief financial officer Phil Symes -. Alla luce di tutte queste difficoltà non sorprende questo ritorno a tassi di crescita più lenti dei livelli di spesa. Il consumatore gioca un importante ruolo nell’economia dell’Unione Europea e ritengo che questa tendenza a livelli di crescita lenti si rifletterà nei valori del Pil per tutta la prima parte del 2011.”

Gli fa eco Andrew Self, economist presso Markit: “I consumatori dell’Unione Europea hanno concluso il 2010 registrando il più basso tasso di crescita nei livelli di spesa dell’anno. Detto questo, la crescita è continuata per ben cinque trimestri consecutivi, e rilevare qualsiasi incremento nelle spese per i consumi nonostante le considerevoli incertezze su inflazione, piani di austerity dei governi e la permanente crisi dei debiti della Eurozona è sicuramente positivo”.

I livelli di spesa non risultano però omogenei nel Vecchio continente: la forte crescita in Europa Orientale e i solidi incrementi  nel Regno Unito e in Francia contrastano con le contrazioni registrate in Irlanda e in Grecia. “Ci sono tuttavia segni che i consumatori nelle nazioni marginali dell’Eurozona siano a una svolta. La Grecia e l’Irlanda hanno ambedue riportato delle attenuazioni nei  tassi di contrazione, mentre i consumatori italiani hanno operato dei modesti tagli di spesa durante l’anno. I livelli di spesa in Spagna nel frattempo hanno registrato un’ulteriore crescita” precisa Self.

Visa Europe, volumi di spesa cresciuti negli ultimi tre mesi del 2010 ultima modifica: 2011-03-04T08:01:00+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA