Abi e Ania, sottoscritta “Dichiarazione congiunta per la valorizzazione degli immobili”

Abi Banche Logo BuonoAbi e Ania hanno sottoscritto una “Dichiarazione congiunta per la valorizzazione degli immobili, per migliorare l’efficienza energetica e ridurre gli impatti economici del rischio sismico”.

Si tratta di una strategia condivisa tra settore bancario e assicurativo in linea con la visione europea che colloca i più generali aspetti ambientali, sociali e di governance al centro del settore finanziario per agevolare la trasformazione dell’economia in un sistema più “verde” e più “circolare”.

Un orizzonte di finanza sostenibile a cui “le banche e le assicurazioni vogliono contribuire fattivamente, precisano le due associazioni nel testo della dichiarazione, in vista di un incremento della richiesta di rinnovamento degli immobili residenziali privati”.

Abi e Ania, dunque, si fanno portatrici anche di finalità di informazione e formazione, puntando a:

  • sviluppare sinergie per favorire la comunicazione e l’aggiornamento sulle novità normative, fiscali e regolamentari nonché sulle iniziative europee o nazionali che interessano il mercato immobiliare e l’efficientamento energetico, anche attraverso la costituzione di specifici gruppi di lavori interassociativi;
  • avviare iniziative congiunte anche di formazione per contribuire al miglioramento dell’efficienza energetica e di riqualificazione degli immobili;
  • analizzare e valorizzare gli strumenti di misura e verifica delle prestazioni, al fine di calcolare i risparmi ottenuti dall’efficientamento energetico, che possano essere utilizzati per la progettazione di nuovi prodotti finanziari e assicurativi;
  • sviluppare congiuntamente, nel rispetto dei rispettivi ruoli e delle normative vigenti, iniziative volte a favorire e diffondere nel Paese la cultura della prevenzione, dell’adattamento e della mitigazione dei rischi derivanti dal cambiamento climatico e dagli eventi sismici.
Abi e Ania, sottoscritta “Dichiarazione congiunta per la valorizzazione degli immobili” ultima modifica: 2019-02-28T12:33:08+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: