Abi, il 28 e 29 novembre a Roma Credito al credito 2019

62

Intermediazione del credito Mediazione Creditizia Credito Mutuo Intermediazione Npl Non Performing Loan CreditiTorna anche nel 2019 Credito al credito, l’evento di riferimento sugli strumenti di finanziamento a famiglie e imprese. L’evento si terrà a Roma, a Palazzo Altieri, a piazza del Gesù 49, il 28 e il 29 novembre prossimi. Al centro del dibattito quest’anno l’evoluzione delle normative europee, i modelli di risk management, la gestione dei crediti problematici. Le due giornate saranno inoltre dedicate a comprendere come fare del credito un motore di sviluppo, per promuovere l’innovazione e la sostenibilità.

Promosso dall’Abi, Associazione bancaria italiana, l’evento è organizzato da AbiServizi in collaborazione con Assofin (l’associazione che riunisce i principali operatori finanziari che operano nei comparti del credito alla famiglia) e ha come partner digitale Bancaforte.

A chi si rivolge

Credito al credito si rivolge a banche, società finanziarie e di credito al consumo, assicurazioni, imprese, confidi, associazioni di imprese e dei consumatori. Vi prendono parte direttori, responsabili ed esperti delle aree credito, credito al consumo, mutui, risk management, marketing, commerciale, comunicazione, legale, sicurezza, studi, strategie, sviluppo prodotti e canali.

Cos’è credito al credito

È un convegno sul credito alle famiglie e alle imprese, che ogni anno dà la parola a esperti di istituzioni, banche, imprese e nuovi player per condividere prospettive, best practice e nuovi modelli operativi. Un’occasione per approfondire gli ultimi dati sul credito erogato, conoscere le migliori esperienze internazionali e le iniziative di sostegno dell’industria bancaria al mercato retail e delle pmi in un mix di sessioni plenarie e parallele. Quest’anno ci si concentrerà inoltre sulle evoluzioni normative di matrice europea e internazionale, i modelli di risk management, l’innovazione.

Dal 2013 l’evento è inserito nella Settimana europea delle pmi promossa dalla Commissione europea.

Fino all’8 settembre è previsto uno sconto del 30% sul costo di iscrizione.