Abi, il rapporto mensile: prestiti dalle banche italiane in netto aumento

Abi Logo BuonoA febbraio 2015, secondo il rapporto dell’Abi, l’ammontare dei prestiti alla clientela erogati dalle banche operanti in Italia, 1.821 miliardi di euro, è nettamente superiore, di quasi 120 miliardi, all’ammontare complessivo della raccolta da clientela, 1.701 miliardi di euro.

Segnali positivi emergono per le nuove erogazioni di prestiti bancari: i finanziamenti alle imprese hanno segnato in termini di valore cumulato del trimestre novembre 2014-gennaio 2015 un incremento sul corrispondente periodo dell’anno precedente (novembre 2013-gennaio 2014) di circa il 4%. In termini di nuove erogazioni di mutui per l’acquisto di immobili, sempre nello stesso periodo, si è registrato un incremento annuo di oltre il 35%, mentre, nello stesso periodo, il flusso delle nuove operazioni di credito al consumo ha segnato un incremento su base annua di +8,1%.

Questo di febbraio 2015 per i prestiti bancari a famiglie e imprese è il miglior risultato da luglio 2012. Dalla fine del 2007, prima dell’inizio della crisi, a oggi i prestiti all’economia sono passati da 1.673 a 1.821 miliardi di euro, quelli a famiglie e imprese da 1.279 a 1.405 miliardi di euro.

A febbraio 2015, i tassi di interesse sui prestiti si sono posizionati in Italia su livelli ancora bassi. Il tasso medio sul totale dei prestiti è risultato pari al 3,57%, minimo storico (3,63% il mese precedente; 6,18% a fine 2007). Il tasso medio sulle nuove operazioni per acquisto di abitazioni si è attestato al 2,78%.

Leggi il rapporto

Abi, il rapporto mensile: prestiti dalle banche italiane in netto aumento ultima modifica: 2015-03-17T12:21:20+00:00 da Redazione 2

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: