Abi: Patuanelli e Sabatini a colloquio con Sassoli per proroga moratorie mutui e prestiti

Abi Banche Logo BuonoSottolineare l’importanza di una proroga delle moratorie e della durata delle garanzie sui prestiti, mantenendo le misure per far fronte alla crisi sino al definitivo superamento dell’emergenza, e richiedere l’applicazione della massima gradualità nella loro successiva rimozione, per evitare eventuali contraccolpi sull’economia reale. Con questo obiettivo questa mattina il presidente dell’Abi (Associazione bancaria italiana), Antonio Patuelli, accompagnato dal direttore generale Giovanni Sabatini, ha incontrato il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli.

Patuelli e Sabatini hanno inoltre fatto presente che l’Abi e le altre associazioni di imprese condividano la necessità di un contesto regolamentare adeguato ai tempi eccezionali in corso. “Servono quindi gradualità e orizzonti temporali ragionevoli per lavorare, a partire da regole di vigilanza flessibili in funzione della durata della pandemia, per esempio in materia di non performing loans–npls, e da procedure specifiche per gli istituti finanziari medio-piccoli che non rientrano nei criteri previsti dalla Brrd”, precisa una nota stampa dell’Associazione bancaria.

Il presidente e il direttore generale dell’Abi hanno messo in evidenza come sia indispensabile che le regole in corso di definizione incentivino uno sviluppo economico e sociale sostenibile. “A tal fine è fondamentale assicurare la coerenza tra le normative in fase di attuazione e le modifiche a quelle già in essere, con l’obiettivo di promuovere maggiore trasparenza e l’ampliamento delle opportunità di investimento sostenibile per i risparmiatori”, conclude il comunicato.