Abi, scendono le rapine in banca e il bottino complessivo

Si conferma dunque il trend positivo dello scorso anno, quando si era registrato un calo del 19%. E l’indice di rischio, cioè il numero di rapine ogni 100 sportelli in Italia, raggiunge il valore più basso degli ultimi 50 anni: 4,5 (lo scorso anno era pari a 5,1).
Sempre magro anche il bottino medio per rapina che, con circa 24.000 euro, si mantiene su livelli tra i più bassi degli ultimi 10 anni. Diminuisce, infine, anche il bottino complessivo pari a 18 milioni di euro nei primi sei mesi del 2010, il 10,5% in meno dell’anno precedente (20,4 milioni). “La riduzione delle rapine allo sportello, confermata dai dati sul primo semestre 2010 rappresenta il risultato più tangibile del grande lavoro fatto in questi anni per prevenire e contrastare il fenomeno, adottando sistemi di sicurezza sempre più evoluti e contribuendo alla riduzione dell’ampia circolazione di contante che ancora caratterizza il Paese” ha dichiarato il presidente dell’Abi, Giuseppe Mussari.

La mappa delle rapine
Nel primo semestre del 2010, le rapine sono diminuite in 13 regioni, vale a dire in: Abruzzo (-22,2%, da 18 a 14), Calabria (-12,5%, da 8 a 7), Emilia Romagna (-22,8%, da 79 a 61), Friuli Venezia Giulia (-100%, nessuna da 4), Liguria (-62,5%, da 32 a 12), Lombardia (-23%, da 225 a 173), Molise (-33,3%, da 3 a 2), Puglia (-9,7%, da 31 a 28), Sardegna (-75%, da 12 a 3), Sicilia (-39,8%, da 98 a 59), e Toscana (-47,2%, da 72 a 38), Trentino Alto Adige (-33,3%, da 3 a 2) e Umbria (-25%, da 8 a 6). Nessuna rapina in Valle d’Aosta (come nel 2009), mentre i dati negativi riguardano: Basilicata (con 4 rapine da 3), Campania (con 62 da 57), Lazio (con 116 da 111), Marche (con 28 da 20), Piemonte (con 89 da 60) e Veneto (con 54 da 39).

Più tecnologia e collaborazione con le Forze dell’ordine a difesa degli sportelli
Le banche italiane investono ogni anno oltre 750 milioni di euro per rendere le proprie filiali, adottando misure di protezione sempre più moderne e formando i propri dipendenti anche attraverso un’apposita guida antirapina che recepisce suggerimenti di Polizia e Carabinieri. Ma la collaborazione con le Forze dell’ordine per la sicurezza allo sportello non si ferma qui: in 95 province italiane è già operativo il Protocollo anticrimine firmato dall’Abi con le singole Prefetture. È operativo, inoltre, il gruppo di lavoro creato con il ministero dell’Interno per migliorare la prevenzione attraverso lo scambio di dati e informazioni su furti e rapine. Anche grazie a queste iniziative, negli ultimi dieci anni le rapine in banca sono passate dal rappresentare l’8,5% del totale degli episodi criminosi al 4,9% (1998-2009). Tra il 2004 e il 2009, infine, la percentuale di rapine in cui si è giunti all’individuazione degli autori è passata dal 36% al 46%, grazie alla presenza in tutti gli sportelli di sistemi di ripresa.

Abi, scendono le rapine in banca e il bottino complessivo ultima modifica: 2010-12-01T09:14:26+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: