Abilitati nuovi “utenti” all’uso delle procedure telematiche per ipoteche e pignoramenti immobiliari

La novità, contenuta nel  provvedimento del 19 dicembre 2009, firmato dai direttori dell’Agenzia delle Entrate e dell’Agenzia del Territorio e dal capo del dipartimento per gli affari di Giustizia (Gazzetta n. 8/2010), riguarda tutte le società partecipate da Equitalia e consente di accelerare l’adozione delle misure esecutive nei confronti dei debitori iscritti a ruolo.

Procedura di abilitazione
Sono autorizzate a utilizzare il servizio telematico le società che esercitano le funzioni di riscossione. Queste trasmettono all’Agenzia del Territorio l’elenco dei rappresentanti competenti a individuare gli utenti della procedura, corredato da idoneo titolo d’identità.
Il rappresentante sottoscrive e trasmette alla stessa Agenzia i nominativi degli utenti, delle persone cioè che saranno abilitate alla sottoscrizione e trasmissione telematica degli atti.
Il Territorio, a sua volta, dispone l’autorizzazione e comunica, sia al rappresentante che all’utente, l’avvenuta dichiarazione di idoneità.
Con la stessa procedura avviene la revoca dell’abilitazione.
Rappresentanti e utenti utilizzeranno la firma digitale per firmare i documenti di loro competenza.

Oggetto della trasmissione
Gli atti che possono essere inoltrati in via telematica, anche dagli agenti della riscossione, sono:

  • la nota di trascrizione, compresa quella relativa al pignoramento immobiliare
  • la nota di iscrizione di ipoteca
  • la richiesta di cancellazione di ipoteca e pignoramento.

Le procedure telematiche potranno essere utilizzate dagli agenti della riscossione a decorrere dal 15 gennaio 2010. Un successivo provvedimento interdirigenziale (di Entrate, Territorio e ministero della Giustizia) stabilirà la data che rende il sistema obbligatorio.
Con un successivo provvedimento dell’Agenzia del Territorio e del ministero della Giustizia saranno stabilite le modalità di trasmissione del titolo. Fino all’emanazione di tale disposizione  gli agenti della riscossione dovranno presentare al conservatore le note di trascrizione e di iscrizione di ipoteca in forma cartacea.


Abilitati nuovi “utenti” all’uso delle procedure telematiche per ipoteche e pignoramenti immobiliari ultima modifica: 2010-01-14T16:51:36+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: