Abusivismo, da Assoprofessional la proposta di un protocollo di intesa per arginare il problema con il coinvolgimento dell’Abi e del Mef

Assoprofessional LogoSi è svolto ieri a Roma, in Piazza Borghese, presso la sede dell’Organismo degli agenti e dei mediatori un incontro dell’Osservatorio contro l’abusivismo. In agenda la questione della regolamentazione della promozione online e tramite call center dei prodotti finanziari, nonché le azioni da intraprendere contro l’esercizio della professione da parte dei soggetti non abilitati.

Nel corso dell’incontro, al quale hanno preso parte i rappresentanti delle associate Oam e del Simedia, Vincenzo Barba, presidente esecutivo di Assoprofessional, ha presentato la proposta di un protocollo d’intesa per arginare in tempi brevi il problema dell’abusivismo con il coinvolgimento dell’Abi e del Mef.

“Siamo vicini a tutta la categoria. Quello dell’abusivismo è un tema molto importante – ha spiegato Barba -. Ho avuto modo di relazionare all’Osservatorio contro l’abusivismo su alcune situazioni allarmanti che il fenomeno ha generato. Soggetti che promuovono o che addirittura presentano agli sportelli bancari delle richieste di finanziamento, senza essere dotati di requisiti legislativi previsti, non sono una novità. Già alcuni anni fa sottolineai che tale problema, se non correttamente contrastato, si sarebbe allargato a macchia d’olio. A mio avviso siamo giunti a un punto di non ritorno. Per questo motivo ho proposto ai componenti del board dell’Organismo e alle altre associate di porre in essere un’azione congiunta, unitamente all’Abi e al Mef, per elaborare un protocollo di intesa che permetta di disciplinare e arginare in tempi brevi il problema. Solo in questo modo potremo concretamente perseguire e contrastare comportamenti irregolari posti in essere da quei soggetti che svolgono attività in maniera abusiva. È nostra intenzione organizzare a breve termine una convention sul tema con la partecipazione dell’Oam, dell’Abi e del Mef, unitamente ad altre associate”.

“Già da alcuni mesi la nostra associazione ha istituito al proprio interno un team di professionisti in grado di ricevere la segnalazione dell’attività finanziaria abusiva, verificarla e trasmetterla all’Organismo per le relative azioni di contrasto – ha aggiunto Luigi Iannaccone, presidente emerito di Assoprofessional -. Questo non significa volere fare i ‘poliziotti’ ma farsi parte attiva per favorire una crescita culturale del mercato”.

Abusivismo, da Assoprofessional la proposta di un protocollo di intesa per arginare il problema con il coinvolgimento dell’Abi e del Mef ultima modifica: 2015-10-29T19:07:09+00:00 da Paolo Tosatti

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: