Accordo Creval – Banca Ifis per la distribuzione del factoring

Le piccole e medie imprese delle 10 regioni in cui è presente la banca potranno quindi contare su un ulteriore strumento di supporto finanziario, che consente accessibilità al mondo del credito e sostegno alla crescita, anche nella complessità dell’attuale contesto di mercato, grazie al finanziamento del capitale circolante.

Secondo l’amministratore delegato del Creval, Miro Fiordi, questo accordo “rafforza il ruolo del gruppo bancario al sostegno delle economie locali con particolare riguardo alle piccole e medie imprese che da sempre costituiscono, unitamente alle famiglie, professionisti e commercianti, la nostra clientela di riferimento”. La collaborazione con Banca Ifis, prosegue Fiordi, “garantirà a tutte le nostre imprese clienti un’ulteriore possibilità per migliorare l’accesso al credito con la semplicità e la tempestività necessarie in questa fase ancora caratterizzata da difficoltà di crescita economica”.

Gli fa eco Giovanni Bossi, amministratore delegato di Banca IFIS, che dichiara: “Mi auguro che questo nuovo accordo aiuti il Creval ad assistere la sua clientela aumentando la possibilità di erogare nuove risorse a favore dello sviluppo”. E aggiunge: “Per Banca Ifis questa nuovo accordo aumenta le opportunità di far conoscere ad imprese ed imprenditori, il factoring, uno strumento innovativo che facilita l’accesso al credito a tutte le aziende, anche di piccole dimensioni, con merito creditizio più contenuto. Tali aziende destinatarie sono quelle che oggi fanno molta più fatica a trovare risorse al sostegno della produzione, del magazzino e, quindi, della crescita”.

Accordo Creval – Banca Ifis per la distribuzione del factoring ultima modifica: 2011-02-08T08:03:00+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: