Accordo tra Abi e Agenzia del Territorio per garantire più trasparenza

Al via il confronto sulle linee guida operative della valutazione immobiliare e sul lavoro svolto dagli osservatori immobiliari dell’Agenzia del Territorio e dell’Abi. Obiettivo: l’individuazione dei limiti e delle possibili estensioni per garantire la massima trasparenza e favorire la circolazione delle informazioni.

L’accordo raggiunto il 30 dicembre ha una durata triennale e prevede la costituzione di un tavolo tecnico paritetico che si propone l’approfondimento delle applicazioni della normativa in materia catastale e ipotecaria, la progettazione e la realizzazione di attività di formazione professionale e l’individuazione di azioni mirate a una migliore offerta di informazioni, dati e servizi nel settore immobiliare.

Sono convinta che questo prestigioso accordo di collaborazione sarà di grande supporto a tutte le attività dell’Agenzia a favore dell’utenza professionale e privata sia in materia catastale che di pubblicità immobiliare e contribuirà alla trasparenza e alla sicurezza del mercato immobiliare nazionale” ha dichiarato il direttore dell’Agenzia del Territorio, Gabriella Alemanno.

Le ha fatto eco Giovanni Sabatini, direttore generale dell’Abi, il quale ha parlato di un “segnale concreto di collaborazione e impegno con l’obiettivo di innalzare i livelli di efficienza del mercato italiano dei mutui immobiliari, che ha già dimostrato la propria solidità anche di fronte alla grave crisi finanziaria attraversata. Valorizzarne ulteriormente il funzionamento secondo i principi della libera concorrenza consentirà di accrescerne i vantaggi per cittadini e imprese”.

Accordo tra Abi e Agenzia del Territorio per garantire più trasparenza ultima modifica: 2010-01-04T10:59:12+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: