Agenti in attività finanziaria, al via indagine Oam sull’andamento del settore. Presto raccolta dati dei mediatori creditizi

Oam Logo mediazione creditiziaÈ partita oggi la campagna dell’Oam (Organismo agenti e mediatori) per la raccolta dei dati degli agenti in attività finanziaria volta a fotografare l’andamento del settore e a misurare le aspettative degli operatori. Lo ha annunciato oggi l’organismo, aggiungendo che nei prossimi giorni verrà avviata anche la raccolta dati dei mediatori creditizi.

La raccolta dati degli agenti

Con questa iniziativa l’Oam intende offrire un servizio ai propri iscritti e valorizzare il ruolo degli intermediari del credito, creando uno strumento utile a far conoscere al cliente finale la professionalità e l’importanza della categoria degli agenti in attività finanziaria.

La realizzazione del sondaggio consentirà di redigere due report sintetici semestrali relativi al periodo compreso tra gennaio e giugno 2020 sull’attività di agenzia: uno dedicato alle persone giuridiche, l’altro alle persone fisiche. Le analisi saranno disponibili gratuitamente agli iscritti, alle istituzioni e al pubblico, attraverso la loro pubblicazione sul portale dell’Organismo.

I tempi per la compilazione del questionario

Gli agenti in attività finanziaria stanno ricevendo, in queste ore, una peccon le istruzioni per partecipare all’indagine, che riguarderà i dati relativi all’intermediato del secondo semestre 2020 e alle aspettative del primo semestre 2021: il relativo questionario dovrà essere compilato entro il 19 febbraio prossimo. I dati saranno raccolti a soli fini statistici e saranno diffusi solo in forma aggregata e anonima.

L’indagine sui mediatori creditizi

L’Oam fa sapere che nei prossimi giorni verrà avviata, per lo stesso periodo di riferimento, anche la raccolta dati dei mediatori creditizi, che segue la pubblicazione delle due precedenti indagini.