Al via a luglio la vendita degli immobili della Banca d’Italia

È iniziata la vendita del primo lotto di immobili di proprietà della Banca d’Italia. Il patrimonio dismesso è formato da 12 unità abitative situate in diverse città italiane. Le attività di vendita, secondo quanto riferito dal raggruppamento temporaneo di imprese Colliers International Italia, che sta seguendo la procedura in qualità di advisor di Palazzo Koch, avranno inizio tra un mese a luglio.

Le abitazioni messe in vendita sono situate ad Asti, Avellino, Cosenza, Frosinone, Mantova, Parma, Siracusa, Sondrio e Udine. Si tratta appartamenti un tempo utilizzati dal personale dipendente dell’istituto, collocati in immobili in condomini di terzi, il cui valore complessivo è stato stimato in circa 5,5 milioni di euro.

“Abbiamo deciso di separarli dal lotto principale perché si prestano a un pubblico e a un interlocutore un po’ diverso”, ha spiegato l’architetto Giulia Longo. “È un prodotto più semplice da commercializzare: sono unità abbastanza grandi, da un minimo di 180 metri quadri a un massimo di 400 metri quadri per l’appartamento di Sondrio”.

Gli immobili verranno posti in vendita attraverso una procedura di asta pubblica. Il relativo bando può essere consultato sul sito www.colliers-exitone.eu.

Le basi d’asta partono da un minimo di 306mila euro e arrivano a un massimo di 643mila euro. Le assegnazioni saranno stabilite sulla base dell’offerta più vantaggiosa.

Al via a luglio la vendita degli immobili della Banca d’Italia ultima modifica: 2012-06-14T08:44:59+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: