Al via il tavolo tecnico tra Mef, Banca d’Italia e associazioni di categoria

I rappresentanti delle associazioni di categoria della mediazione creditizia, del Mef e della Banca d’Italia si incontreranno martedì 1 marzo nella sede della Banca d’Italia per avviare un Tavolo tecnico di lavoro per l’esame congiunto delle problematiche attinenti la costituzione dell’Organismo incaricato della tenuta degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi, che deve avvenire entro il 31 dicembre (all’art. 128-undecies del T.U. bancario e al titolo IV, capo III del d.lgs. 141/2010).

 

La Banca d’Italia si auspica che i lavori del Tavolo tecnico si svolgano con celerità (tre sedute) e si concludano non oltre il 31 marzo.

Nella prima riunione si valuteranno eventuali criticità nelle disposizioni legislative attuali.

Nella convocazione delle associazioni al tavolo Roberto Rinaldi, capo del servizio supervisione intermediari specializzati della Banca d’Italia, ha anche espresso tre ulteriori richieste, che sembrano di difficile attuazione (almeno le prime due): la prima è quella di designare un unico rappresentante che prenderà parte ai lavori (per gruppi di associazioni unite solo dalla medesima designazione del rappresentante dell’Organismo); la seconda è di presentare una eventuale ipotesi di “business plan” dell’Organismo; la terza è quella di comunicare il numero complessivo di agenti in attività finanziaria e di mediatori creditizi aderenti alle associazioni.

Al termine dei lavori Bankitalia selezionerà tra le candidature pervenute i nominativi da sottoporre al MEF per la nomina dei componenti dell’Organismo.

Al via il tavolo tecnico tra Mef, Banca d’Italia e associazioni di categoria ultima modifica: 2011-02-27T23:18:02+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: