Al via le nuove regole per gli intermediari del credito

È entrata in vigore ieri, 19 settembre, la direttiva europea sul credito al consumo. La riforma introduce importanti novità per gli agenti in attività finanziaria e i mediatori creditizi. Diventano operativi i nuovi obblighi di solidità patrimoniale, in base ai quali i mediatori dovranno costituirsi in società con capitale minimo di 120.000 euro, e di stipula di polizze assicurative che coprano eventuali danni alla clientela. Danni per i quali i mediatori saranno responsabili in solido con i propri collaboratori.

Così prevede il Decreto legislativo 141 del 13 agosto 2010, che recepisce la direttiva europea sul credito al consumo, e che è entrato in vigore 15 giorni dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. La norma prevede anche controlli più stringenti nei confronti delle società e la possibilità di comminare loro sanzioni amministrative.

Un nuovo organo di controllo
Verrà istituito un nuovo organismo che si occuperà di verificare i requisiti professionali per l’iscrizione ad albo e di curarne elenco; in più terrà i corsi di formazione e gestirà l’esame di accesso alla professione. Sottoposto alla vigilanza della Banca d’Italia, il nuovo soggetto avrà la forma di un’associazione. Alla sua guida ci sarà un professionista indicato dal ministero dell’Economia, affiancato da un consiglio di 3 o 5 di membri indicati da banche, finanziarie e associazioni di settore.

Esame obbligatorio
Non sarà più sufficiente l’autocertificazione per svolgere la professione di agenti in attività finanziaria e mediatori creditizi. Sono esentati dall’esame solo coloro che svolgono la professione in maniera continuativa da almeno 3 anni, oltre a non avere ricevuto condanne e non avere carichi pendenti. In questo caso sarà sufficiente una verifica della propria preparazione.

I tempi
La legge prevede che entro 60 giorni il ministero dell’Economia individui un professionista-commissario che si occuperà di creare il nuovo organismo di controllo e di stilare il suo statuto. Quindi tra 60 giorni, dal 19 novembre, non sarà più possibile iscriversi con la vecchia modalità ad albo ed elenco.

Il testo del decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale

vis: 1007

Al via le nuove regole per gli intermediari del credito ultima modifica: 2010-09-20T08:12:47+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: