Alessandro Fracassi, ceo Gruppo MutuiOnline: “La partnership con Generale Fiduciaria rientra nel progetto di diversificazione del nostro business”

Fracassi, Mutuionline“Il 2016 è stato per noi un anno molto positivo, con un aumento dei ricavi in entrambe le nostre divisioni, quella broking e quella business process outsourcing. La prima è passata dai 57 milioni del 2015 a 61, la seconda da 63 a oltre 77. Il fatturato complessivo, dunque, è cresciuto da 120 a quasi 140 milioni. I risultati sono stati nettamente migliori delle attese perché la contrazione che noi attendevamo nel settore per noi più importante, quello dei mutui, è stata meno drastica del previsto. Per quest’anno prevediamo un andamento in linea con il precedente, leggermente migliore o peggiore a seconda delle condizione che si verranno a determinare a livello macroeconomico”. Alessandro Fracassi, ceo e cofondatore Gruppo MutuiOnline, fa il punto sui progetti di sviluppo che la società sta portando avanti e sugli obiettivi per il prossimo biennio.

Cosa succederà al mercato dei mutui nei prossimi mesi?
Quello che ci attendiamo è un’ulteriore ripresa dei finanziamenti per l’acquisto di abitazioni, a cui si accompagnerà una riduzione delle surroghe. Non sappiamo però se il picco delle domande di coloro che si decideranno a rinegoziare il proprio finanziamento si verificherà da qui a dicembre o nel 2018: tutto dipenderà dall’andamento dei tassi.

Alcuni giorni fa Lei è entrato nel consiglio di amministrazione di Generale Fiduciaria, di cui l’anno scorso avete acquistato il 10 per cento del capitale sociale. Quali sono i motivi di questa scelta?
La decisione rientra in un percorso di diversificazione del business che abbiamo iniziato nel 2011-2012, quando abbiamo assistito al crollo del nostro mercato di riferimento. Il mio ingresso nel cda consolida la partnership MutuiOnline e Generale Fiduciaria, società di amministrazione indipendente fondata da Andrea Tavecchio nel 2006 e membra di Assofiduciaria dal 2007. L’obiettivo dell’intesa è quello di sviluppare servizi ad alto contenuto tecnologico per il settore fiduciario. Riteniamo che siano ormai maturi i tempi per l’ingresso nel mercato di un player indipendente di grandi dimensioni, capace di sfruttare la tecnologia e l’innovazione. In questo quadro Generale Fiduciaria metterà a disposizione la professionalità maturata e noi le nostre competenze in ambito compliance e tecnologico. I mesi da qui a dicembre serviranno a mettere a punto “la macchina” per poi essere pronti ad accelerare a partire dal prossimo anno.

Avete altri progetti in cantiere?
L’anno scorso abbiamo lanciato il sito FondiOnline, che rappresenta una sorta di supermercato di fondi ai clienti, che possono effettuare da remoto confronti tra un’amplissima gamma di fondi presenti sul mercato e sceglierne uno dove mettere i propri soldi. Al momento il sito è ancora in fase di test ma siamo al lavoro per arrivare a operare a pieno regime. Parallelamente con la divisione outsourcing abbiamo cominciato a fornire servizi anche a Sim, Sgr e società di investimento, sempre nell’ottica di una diversificazione delle attività a cui ho poc’anzi fatto riferimento.

Alessandro Fracassi, ceo Gruppo MutuiOnline: “La partnership con Generale Fiduciaria rientra nel progetto di diversificazione del nostro business” ultima modifica: 2017-03-31T17:24:42+00:00 da Paolo Tosatti

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: