Alessandro Spada nuovo presidente di Confidi Systema!

86

Il presidente di Confidi Systema!, Alessandro SpadaSi è completato il processo di rinnovo delle cariche di Confidi Systema! per il triennio 2019-2021. Il board, sulla base dei lusinghieri risultati raggiunti nel primo mandato post fusione, è stato confermato per i 10/11 integrandolo con la nomina di un nuovo presidente del consiglio di amministrazione, Alessandro Spada, 53 anni, imprenditore milanese e vice presidente vicario di Assolombarda, che subentra a Lorenzo Mezzalira, confermato nel consiglio di amministrazione con l’incarico di vice presidente e membro del comitato esecutivo.

Sono contento di inserirmi nella squadra che ha amministrato il Confidi in questi anni e conto di poter proseguire nell’importante progetto di Confidi Systema! che ha confermato il proprio ruolo di partner delle imprese impegnate in percorsi di crescita e sviluppo delle attività aziendali”, ha dichiarato il presidente Alessandro Spada.

Il consiglio di amministrazione della società per il triennio 2019-2021 è così composto: presidente, Alessandro Spada; vicepresidente, Lorenzo Mezzalira; consiglieri, Marilena Bolli, Lorenzo Capelli, Marco Galimberti, Davide Galli, Claudio Gervasoni, Matteo Lasagna, Eugenio Massetti, Antonello Regazzoni, Rodolfo Stropeni.

Parzialmente rinnovato anche il collegio sindacale della società, così costituito: presidente, Alessandro Tonolini; sindaci effettivi, Cosimo Cafagna e Gilberto Gelosa.

Confidi Systema! – il consorzio di sostegno al credito alle imprese nato il 1 gennaio 2016 dalla fusione dei cinque confidi lombardi ArtigianFidi Lombardia, Confidi Lombardia, Confidi Province Lombarde, Consorzio fidi agricoltori lombardi e Federfidi Lombarda – conferma la sua crescita costante per il terzo anno consecutivo e chiude il suo primo mandato amministrativo con un attivo di 182,8 milioni di euro e un utile d’esercizio di 2,3 milioni di euro. In questo triennio Confidi Systema! ha fornito un sostegno concreto, misurabile e tangibile a supporto dell’economia reale di circa 2 miliardi di euro attraverso le sue attività. Salgono a 54.738 le imprese associate e a 834 milioni di euro il corrispettivo delle garanzie erogate nel triennio del mandato (di cui 292 milioni di euro nel solo 2018), ponendo il Confidi sin dal 2017 al primo posto per operatività. Nello stesso periodo sono stati prodotti utili per circa 7,7 milioni di euro.

I dati di chiusura del triennio 2016-2018 premiano il percorso intrapreso dalla Società, la sua affidabilità, la solidità e la capacità di imprimere un segno positivo sul territorio a beneficio dell’economia reale – ha commentato Alessandro Spada -. Il piano industriale 2019-2021, su cui già si sta lavorando, si muove nella direzione del consolidamento di questo patrimonio di servizio alle imprese, avvicinando il risparmio all’economia reale contribuendo a creare un sistema d’offerta che integri quella bancaria nella prospettiva di un servizio sempre più efficiente ed efficace mescolando il valore di persone, territori, tecnologia e mercati finanziari”.