Alle piccole e medie imprese italiane 10 miliardi di euro. Protocollo d’intenti tra ministero dell’Economia e MPS

È l’impegno che Banca Monte dei Paschi di Siena ha preso con il ministro dell’economia nell’ambito dell’accordo siglato lo scorso 14 dicembre.

Il protocollo d’intenti
Il ministro dell’Economia e delle Finanze, Giulio Tremonti, ha approvato l’operazione di sottoscrizione da parte del Ministero degli strumenti finanziari convertibili (i cosiddetti Tremonti Bond) in azioni ordinarie emessi da Banca Monte dei Paschi di Siena, per un importo di 1,9 miliardi di euro, ai sensi dell’art. 12 del decreto legge 29 novembre 2008, n. 185, convertito dalla legge 28 gennaio 2009 n. 2. È stato altresì firmato il Protocollo d’intenti (ai sensi dell’articolo 2, comma 2, del decreto ministeriale 25 febbraio 2009) che stabilisce l’adozione da parte del gruppo Montepaschi di un codice etico contenente, tra l’altro, previsioni in materia di politiche di remunerazione dei vertici aziendali.

Il codice etico
Dal 1 gennaio 2010 al 31 dicembre 2012 il gruppo MPS metterà a disposizione delle piccole e medie imprese italiane 10 miliardi di euro di credito aggiuntivo rispetto ai 70,2 miliardi di euro di impieghi medi già erogati nell’ultimo biennio (30 giugno 2007 – 30 giugno 2009). L’incremento sarà quindi nell’ordine del 4,5% medio annuo (Compound Annual Growth Rate
Verranno applicate condizioni più favorevoli ai beneficiari di finanziamenti assistiti dal Fondo centrale di Garanzia per le piccole e medie imprese, al quale il gruppo contribuirà con 28,5 milioni di euro da versare in tre rate annuali di uguale importo.
Sarà inoltre sospeso per 12 mesi il pagamento delle rate dei mutui per l’acquisto dell’abitazione principale senza oneri per il sottoscrittore, in caso di richiesta motivata da parte dei soggetti indicati nell’accordo quadro sottoscritto tra l’Abi e il ministero dell’Economia e delle Finanze il 25 marzo 2009.
Verrà infine assicurato un adeguato livello di liquidità ai creditori delle pubbliche amministrazioni.
– Cagr). Questo avverrà, naturalmente, a fronte di una corrispondente domanda e mantenendo un’adeguata qualità del credito, nel rispetto del principio della sana e prudente gestione bancaria.

I dettagli dell’operazione
Il Protocollo avrà validità fino a quando gli strumenti finanziari emessi saranno in essere, ovvero sino a quando Banca Monte dei Paschi di Siena non abbia esercitato la facoltà di riscatto o di rimborso per tutti gli strumenti sottoscritti dal Ministero.
A seguito dell’emissione dei Tremonti Bond, strumenti computabili nel patrimonio di base, i ratios patrimoniali del gruppo MPS, sulla base dei valori patrimoniali consolidati al 30 Settembre 2009, si pongono sui seguenti livelli: Tier 1 Ratio 7,6%, Total Capital Ratio 11,9%.

Alle piccole e medie imprese italiane 10 miliardi di euro. Protocollo d’intenti tra ministero dell’Economia e MPS ultima modifica: 2009-12-18T15:48:35+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: