Alleanza Assicurazioni: nel 2018 massimo storico per la nuova produzione, in crescita del 10% a 2,4 miliardi

27

Alleanza Assicurazioni LogoAlleanza Assicurazioni dà il via a “Stile Alleanza”: l’innovativo modello di relazione fondato su consulenza di valore, tocco umano e tecnologia digitale. Ciò dopo aver completato con successo il piano triennale di trasformazione della Rete, primo network assicurativo digitalizzato in Europa; oggi 3 contratti su 4 sono in digitale, e di innovazione dell’offerta assicurativa, l’80% della nuova produzione è a componente ibrida.

In occasione della Convention annuale di Genova, davanti ad una platea di 700 persone ed oltre 15.000 consulenti collegati in diretta streaming, l’amministratore delegato Davide Passero ha tracciato il bilancio del 2018 e ha annunciato le priorità strategiche del 2019.

Per il quarto anno consecutivo Alleanza ha registrato risultati record, con una Nuova produzione nel 2018 di 2,4 miliardi di euro, in crescita del 10% rispetto all’anno precedente, performando meglio del mercato (3,1%). Risultati fortemente positivi che dal 2015 hanno consentito ad Alleanza di guadagnare quattro posizioni nella classifica delle Compagnie Vita italiane, passando dalla 9° alla 5° posizione.

Già leader nel risparmio e nella previdenza, e forte della sua expertise in ambito protezione Vita, con oltre 100 milioni di euro di raccolta protection Vita nel 2018, Alleanza sta puntando a crescere sulla protezione della Salute delle famiglie, un business ad alto valore sociale: grazie alla nuova soluzione “Semplice con Alleanza” che in soli cinque mesi ha raccolto premi per 12 milioni di euro da oltre 30.000 clienti.

L’innalzamento degli standard di consulenza, la trasformazione digitale della Rete e l’innovazione dell’offerta assicurativa, hanno consentito ad Alleanza di migliorare la soddisfazione del Cliente: l’Nps (Net promoter score) del 2018 ha raggiunto quota 22%, un risultato tra i più significativi del settore assicurativo.

Marco Sesana, country manager & ceo Generali Italia e Global Business Lines ha dichiarato: “Alleanza è una compagnia di grande tradizione che ha saputo rinnovarsi costantemente e oggi è diventata una delle eccellenze per il Gruppo Generali, ma anche una delle eccellenze italiane. È stata capace di implementare uno dei più grandi progetti di digitalizzazione in brevissimo tempo, creando allo stesso tempo nuovi posti di lavoro, ed oggi è un benchmark all’interno del Gruppo e di tutto il settore assicurativo”.

Davide Passero, amministratore delegato di Alleanza Assicurazioni ha aggiunto: “Siamo cresciuti per 4 anni consecutivi, grazie alla digitalizzazione della nostra Rete, alla trasformazione dell’offerta e all’aumento dell’indice di soddisfazione dei nostri clienti. Così lo scorso anno abbiamo conseguito il nuovo record storico di produzione a 2,4 miliardi di euro. Ora con l’avvio di “Stile Alleanza” intendiamo rafforzare la nostra leadership: stiamo investendo in competenze e tecnologia per potenziare la nostra capacità di offrire consulenza assicurativa ad alto valore”.

Nell’ultimo triennio, Alleanza ha investito in strumenti digitali per la profilazione e l’analisi dei bisogni dei clienti e nella formazione dei consulenti erogando, solo nell’ultimo anno, oltre 1 milione di ore di formazione. A tutto questo si affianca la formazione dei giovani con “Generazione Alleanza”, il programma dedicato ai talenti per potenziare la rete distributiva che, nel primo anno, ha portato all’inserimento di oltre 1.300 persone.

Nel 2018 Alleanza ha siglato il rinnovo del Contratto Nazionale di Lavoro: un accordo unico ed innovativo per il settore, che abbina flessibilità organizzativa ad un importante piano occupazionale con forti investimenti in formazione. Nel prossimo quadriennio sono previste 900 assunzioni, di cui 300 già quest’anno.