Andrea Cobianchi, direttore commerciale MedioFimaa: “Metteremo sempre di più l’agenzia immobiliare al centro del nostro progetto”

Cobianchi, MedioFimaaErogazioni mutui in crescita del 21 per cento. Prestiti più 20,5 per cento. Cessioni del quinto incrementate del 20,3 per cento. I risultati ottenuti nei primi sette mesi dell’anno, e presentati nel corso della convention annuale di fine settembre ad Acaya, in provincia di Lecce, testimoniano che quest’anno MedioFimaa è stata una delle realtà più dinamiche del settore dell’intermediazione del credito. Andrea Cobianchi, da poco nominato direttore commerciale della società, ci illustra le strategie di sviluppo nel breve e nel lungo periodo.

Quali sono le vostre previsioni da qui alla fine dell’anno?
Guardando al 2015 nel suo complesso abbiamo registrato un incremento medio dell’erogato intorno al 20-25 per cento. Ma se nel primo semestre siamo cresciuti del 13-14 per cento, nel secondo siamo intorno al 27-28 e questo ci spinge a un certo ottimismo per quanto riguarda i prossimi mesi.

Che obiettivi avete per il 2016?
Puntiamo a una crescita non inferiore al 20 per cento. Per raggiungerla non prevediamo di incrementare in maniera sostanziale il numero dei collaboratori ma di migliorare soprattutto la “qualità” del lavoro del singolo, rendendolo più produttivo. Si tratta di una strada che abbiamo già percorso in passato e che fino ad oggi ha dato frutti eccellenti, come prova il fatto che, seppure il numero complessivo di collaboratori è calato rispetto al 2012, il nostro erogato è andato costantemente aumentando. L’anno prossimo dovremmo arrivare ad avere un massimo di 200 collaboratori, ognuno dei quali, però, presenterà elevati standard professionali e sarà in grado di garantire un fatturato minimo. Si tratta di una scelta in controtendenza rispetto a quella fatta dalla maggioranza dei nostri competitor, che in questo periodo stanno incrementando considerevolmente la propria rete.

Tutto questo, però, comporta investimenti importanti nell’ambito della formazione…
Certamente. E infatti proprio questo mese abbiamo avviato un progetto ad hoc per la nostra intera rete, dai collaboratori ai manager. Si tratta di un percorso suddiviso in moduli, che andrà avanti anche nel 2016 e che servirà a incrementare la preparazione e la professionalità del singolo e della rete nel suo complesso.

Come vi state muovendo a livello territoriale?
In questo momento abbiamo una presenza consolidata nel Centro e nel Sud dell’Italia. Nel prossimo periodo cercheremo di migliorare la penetrazione in specifici territori del Nord, come ad esempio in Triveneto e in Piemonte.

Recentemente avete stretto due accordi con Webinar Immobiliare e Casa.it. Ne avete in programma altri o vi dedicherete a consolidare quelli già in essere?
Per ora non sono previsti nuovi accordi. Quelli sottoscritti si inseriscono in un disegno di lungo periodo, che è quello di porre sempre più l’agenzia immobiliare al centro del nostro progetto come canale di acquisizione della clientela. Questo perché ogni pratica di mutuo fa sempre riferimento a un immobile. Senza contare che, essendo noi una società controllata dalla Fimaa, l’immobiliare è parte, per cosi dire, del nostro Dna. Inoltre bisogna necessariamente considerare che l’incremento che il settore dei mutui ha fatto registrare nel corso di quest’anno è dovuto in massima parte alle surroghe. Questa funzione di “traino” da parte delle surroghe potrà continuare forse per qualche altro mese ma fisiologicamente andrà esaurendosi. Il problema diventa allora quello di “colmare il vuoto” che verrà a determinarsi. Cosa che potremo fare, appunto, grazie alle intese firmate con i nostri nuovi partner.

Andrea Cobianchi, direttore commerciale MedioFimaa: “Metteremo sempre di più l’agenzia immobiliare al centro del nostro progetto” ultima modifica: 2015-10-17T14:47:04+00:00 da Paolo Tosatti

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: