Andrea Maurizio Gilardoni, ideatore di Rendimento Etico: “La nostra missione è aiutare le persone in difficoltà, generando profitti per i membri della nostra community”

203

Gilardoni, Rendimento EticoLissone, Seregno, Numana, San Genesio ed Uniti. Sono le quattro località coinvolte nelle prime iniziative di Rendimento Etico, piattaforma di lending crowdfunding immobiliare operativa da aprile e impegnata a portare avanti un modello di business capace di generare profitti aiutando le persone in difficoltà. L’ideatore Andrea Maurizio Gilardoni spiega come funziona questo interessante progetto e quali sono le prospettive per il prossimo futuro.

Partiamo dal nome. Perché avete scelto di chiamarvi Rendimento Etico?
Dietro la nostra piattaforma di lending crowdfunding immobiliare c’è una community composta da oltre 80 affiliati a Credito Italia e oltre 5.000 partecipanti al mio corso “Guadagnare con le case”. Credito Italia è un’azienda che offre, nel rispetto di un codice etico, servizi a coloro che per diversi motivi si trovano ad avere una casa pignorata o messa in vendita all’asta. La missione di Credito Italia e di Rendimento Etico è quella di aiutare le persone in difficoltà, generando al tempo stesso profitti per i membri della community.

Come funziona concretamente la piattaforma?
Coloro che desiderano investire nei nostri progetti devono come prima cosa registrarsi sul sito, che è agganciato a Lemon Way, istituto di pagamento collegato a Bnp Paribas. Dopo aver provveduto agli adempimenti in materia di antiriciclaggio possono scegliere i progetti sui quali investire, con somme che vanno da 500 euro al 25% del valore complessivo del progetto stesso.

In base a quali criteri selezionate i progetti da supportare?
Nel nostro ufficio centrale abbiamo un team composto da avvocati, ingegneri, architetti, geometri e altri professionisti che analizzano tutti i progetti che ci vengono proposti e le operazioni del nostro gruppo. I progetti più meritevoli vengono presentati sulla piattaforma. È importante sottolineare che questi progetti hanno tre livelli di certificazione: tecnico, legale e imprenditoriale, ciascuno affidato a uno specifico gruppo di esperti.

Qual è il valore medio delle vostre operazioni?
Le operazioni concluse fino ad oggi hanno riguardato tre appartamenti e un terreno, con valori intorno ai 100-150.000 euro. Nella scheda relativa al progetto di San Genesio ed Uniti, ad esempio, è possibile leggere che, grazie alle intese con i proprietari, si è potuti intervenire con l’acquisto del terreno attraverso un accordo a saldo e stralcio, che ha liberato i proprietari da tutti i debiti, consentendo nel contempo di acquistare a un prezzo vantaggioso la proprietà immobiliare.

Che tipo di rendimento offrite?
I rendimenti sono a tasso fisso e ad oggi sono andati da un 8,11% lordo in 8 mesi a un 21,62% lordo in 23 mesi. Gli interessi vengono corrisposti all’investitore al termine dell’operazione. Sulla piattaforma viene indicato un periodo stimato, ma se l’operazione si conclude prima gli interessi vengono riconosciuti in anticipo.

E se invece ci dovesse essere un ritardo rispetto ai tempi indicati?
In quel caso gli investitori ottengono sia il rendimento indicato sia gli interessi di mora.

Quale sarà il prossimo progetto che presenterete?
In questi giorni è partito il tour Rendimento Etico Live che sta toccando Treviso, Milano, Rimini e Roma. Proprio a Treviso è stata presentata un’operazione che riguarda la Nuova Villa Cenzina, storica villa di Riccione, nella quale saranno costruiti 7 appartamenti di lusso, la cui raccolta prevista è di 700.000 euro, per un rendimento del 18,24%. La durata prevista dell’operazione è di 18 mesi.

Come chiuderete il 2019?
Puntiamo a chiudere una quarantina di operazioni, per un valore che dovrebbe superare i 3,5 milioni di euro. In futuro, quando saremo a regime dovremmo poter gestire centinaia di operazioni l’anno.