Ania, il comitato esecutivo approva la nuova governance. Maria Bianca Farina candidata alla presidenza

Ania LogoIl comitato esecutivo dell’Ania ha approvato all’unanimità le modifiche della governance dell’associazione, che verranno sottoposte all’approvazione dell’assemblea del prossimo 15 dicembre, data in cui verrà anche eletto il presidente. Secondo alcune indiscrezioni circolate, candidata in pectore alla nuova presidenza è Maria Bianca Farina, ad di Poste Vita.

Con il nuovo assetto di governo, elaborato dalla commissione per la riforma della governance Ania, viene confermato il numero di tre vicepresidenti e prevista la trasformazione di alcuni organi associativi. La riforma, spiega una nota, permetterà all’associazione delle imprese assicurative di dotarsi di livelli di governo più articolati e snelli e di rispondere con maggiore tempestività ed efficacia alle sollecitazioni provenienti da un contesto economico, sociale e politico in profonda trasformazione e particolarmente delicato.

In base al nuovo sistema l’attuale comitato esecutivo prenderà il nome di consiglio direttivo, sarà eletto direttamente dall’assemblea e sarà composto da 31 membri (compresi il presidente e i vicepresidenti). Al consiglio direttivo sarà affidato il compito di nominare, su proposta del presidente, i tre vicepresidenti. Tale metodo, continua la nota, consentirà al presidente di proporre la più coesa squadra di governo dell’Associazione. Al consiglio direttivo spetterà anche il compito di nominare i membri del comitato esecutivo nonché i presidenti delle commissioni permanenti.

Il nuovo comitato esecutivo, composto dal presidente e da dieci membri (inclusi i vicepresidenti), avrà invece il potere di deliberare sulle più importanti questioni operative dell’Associazione nell’ambito delle linee strategiche elaborate dal presidente e approvate dall’assemblea e dal consiglio direttivo.

Ania, il comitato esecutivo approva la nuova governance. Maria Bianca Farina candidata alla presidenza ultima modifica: 2015-11-18T16:47:19+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: