Anima Flash: 2013 all’insegna di un ritorno alla normalità

L’attesa di un 2013 all’insegna della normalità, sia sotto il profilo della congiuntura economica sia sotto quello dell’andamento dei mercati finanziari, è per metà un auspicio e per metà un calcolo ragionato. Unitamente ai risultati importanti raggiunti nella gestione della crisi dell’euro, l’aspettativa della ripresa ci fa ritenere che il 2013 dal punto di vista dei mercati sarà un altro anno di ritorni positivi, anche se non elevati come quelli del 2012.

In Italia il primo trimestre dell’anno sarà caratterizzato da un andamento in chiaroscuro, per l’approssimarsi delle elezioni. A livello macro la situazione Italiana mostra segnali di stabilizzazione ma non ancora di crescita: pesano sull’andamento economico le rilevanti manovre di austerità che si sono rese necessarie per tenere in equilibrio i conti pubblici. L’interruzione dell’iter parlamentare di alcune leggi non dovrebbe impedire il raggiungimento di un avanzo primario prossimo al 4% nel 2013 (principale indicatore dell’avvenuta messa in sicurezza dei conti pubblici).

A livello microeconomico le valutazioni appaiono interessanti sotto diverse metriche. Il posizionamento di ANIMA sull’area privilegia trasversalmente ai settori le società esposte alla domanda internazionale, con presenza significativa nei paesi emergenti. Permane inoltre la positività sulle società caratterizzate da basso debito e buoni flussi di cassa tali da garantire un elevato dividend yield. Sottopesati invece gli industriali, per la sensibilità al contesto macro, e in generale i titoli con una situazione patrimoniale debole.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Leggi il documento integrale

Anima Flash: 2013 all’insegna di un ritorno alla normalità ultima modifica: 2012-12-27T12:29:20+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: