Antonio Ferrara, amministratore delegato Monety: “Nel primo anno di attività stiamo registrando una crescita esponenziale”

Ferrara, Monety“Quello passato è stato per noi un anno di avvio della ‘macchina’, nel corso del quale abbiamo stretto accordi e partnership con vari istituti di credito e ci siamo concentrati molto sugli aspetti organizzativi e commerciali. L’attività nel senso proprio è iniziata nel 2018, con risultati che possiamo definire importanti: nel primo semestre abbiamo raggiunto i 30 milioni di erogato e, considerato l’eccellente trend di luglio e agosto, prevediamo di raddoppiare questi numeri nella seconda parte dell’anno”. Antonio Ferrara, amministratore delegato di Monety, società di mediazione del Gruppo Gabetti, illustra gli obiettivi e i progetti in cantiere per il prossimo futuro.

Quello che state registrando è uno sviluppo estremamente rapido. Anche la rete degli agenti verrà allargata di pari passo?
Attualmente siamo presenti in 11 regioni, con un totale di 91 collaboratori, che dovrebbero arrivare a 100 entro la fine dell’anno e a 225 entro il 2022. Quello a cui puntiamo è riuscire a coprire l’intero territorio nazionale con un gruppo di professionisti, sia senior che neofiti, preparati e affidabili, che conoscano bene il proprio lavoro e condividano il nostro progetto e la nostra visione.

Avete dei presidi territoriali?
Oltre Milano e Roma Gabetti è presente, con tutte le società del Gruppo compresa Monety, a Genova, Torino, Padova, Bologna, Firenze, Napoli, Bari e Reggio Calabria.

Su cosa vi concentrerete l’anno prossimo?
La priorità sarà l’incremento del fatturato. Per ottenerlo punteremo sulla professionalità e la formazione dei collaboratori.

Come si muoverà il mercato dell’intermediazione del credito nel futuro?
Stiamo assistendo e continueremo ad assistere a integrazioni tra società e operatori. Nei prossimi anni si affermeranno due modelli di business: quello delle reti molto grandi, con più di 200 collaboratori, e quello delle reti piccole e ben radicate in uno specifico territorio. Tutto quello che è in mezzo è destinato a cambiare o sparire.

Antonio Ferrara, amministratore delegato Monety: “Nel primo anno di attività stiamo registrando una crescita esponenziale” ultima modifica: 2018-09-07T16:56:48+00:00 da Paolo Tosatti

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: