Apsp attiva raccolta fondi per far fronte all’emergenza coronavirus

Apsp Logo“In questo momento così difficile per il nostro Paese e non solo siamo chiamati a dare il nostro supporto mettendo a frutto le nostre tecnologie ed il nostro know how, legato al mondo dei pagamenti elettronici che rappresentiamo per dare un contributo concreto e uno
slancio per il futuro”. Con queste parole si apre la lettera con cui Maurizio Pimpinella, presidente dell’Associazione prestatori servizi di pagamento (Apsp), ha chiamato a raccolta amici, stakeholder e i soci dell’associazione, che annovera tra le sue fila tutti i principali attori del mondo dei pagamenti e del digitale e oltre 400 imprese che rappresentano migliaia di dipendenti che ruotano attorno a questo settore.

Apsp ha deciso di attivarsi nell’immediato con una raccolta fondi tra associati a amici che convergerà verso un Fondo denominato “Apsp Emergenza”, a sostegno di chi oggi combatte in prima linea per fronteggiare l’emergenza sanitaria. I prossimi giorni saranno cruciali per capire la dimensione della diffusione del virus sul territorio e Apsp indirizzerà le prime somme raccolte al personale medico e paramedico, alle famiglie e alle imprese che saranno in difficoltà dopo l’emergenza.

Prendendo spunto dalle parole dell’economista Stefano Zamagni, che ci invita a non sottovalutare le implicazioni di natura sociale e spirituale che dovremo affrontare quando questo momento sarà finito, la campagna di raccolta fondi di Apsp a differenza di altre iniziative vuole avere sin da subito una visione rivolta anche al post-emergenza sanitaria, ovvero quando ci troveremo ad affrontare le pesanti conseguenze a livello di economia nazionale.

La raccolta fondi proseguirà quindi con diverse altre iniziative nei prossimi mesi, la prima delle quali sarà legata alla piattaforma di donazione Donapp (www.donapp.it) un’applicazione già ora presente e attivabile sui dispositivi pos di ultima generazione.

“Con l’iniziativa che avvieremo promuovendo l’utilizzo di Donapp – ha spiegato Pimpinella – vogliamo pensare in concreto alla ripresa, quando le imprese, realtà commerciali e non profit, così come i settori produttivi e sociali potrebbero essere in difficoltà a causa delle conseguenze di questo momento così particolare. Dobbiamo pensare immediatamente al dopo per superare una recessione e una crisi che sembrano inevitabili nel Sistema Paese,  ci aspettiamo e auguriamo che i settori e le aziende che potranno essere da subito i più dinamici nella ripresa facciano da traino al Paese e che tutti i consumatori premino queste aziende attraverso le loro scelte d’acquisto per essere anche loro un traino per la ripartenza”.

Il Fondo Apsp Emergenza è stato aperto presso la Fondazione Italia per il Dono (www.perildono.it/), un ente di intermediazione filantropica autorevole e certificato che garantirà non solo la massima trasparenza nella raccolte dei fondi, ma soprattutto una perfetta rendicontazione al momento del loro utilizzo.

La fiducia nei sistemi di pagamento è da sempre un requisito imprescindibile e Apsp in questa emergenza vuole essere oltre che un protagonista di un aiuto non occasionale ma anzi di sistema, anche un riferimento in termini appunto di trasparenza e fiducia nelle donazioni che potranno essere effettuate tramite il link

https://sif.perildono.it/?ddirect=1&destddirect=fondi&iddirect=6671