Arena, Dircredito: “I banchieri riconoscano i propri errori”

Arena, Dircredito

Maurizio Arena, segretario del Dircredito

“L’Abi ponga immediatamente fine all’attacco pretestuoso e inaccettabile che, con la disdetta anticipata dei contratti nazionali, ha sferrato ai lavoratori bancari”. Cosi Maurizio Arena, segretario generale del Dircredito, a conclusione dei lavori del Consiglio Nazionale del Sindacato che rappresenta le alte professionalità del settore creditizio italiano.

“L’Associazione delle banche – ha aggiunto Arena – invece di trincerarsi dietro l’alibi dell’inadeguatezza professionale dei lavoratori, per giustificare la situazione di difficoltà attraversato dalle banche, dovrebbe cominciare ad ammettere gli errori compiuti nel passato, anche recente, da un top management strapagato, incline ad applicare soluzioni organizzative e modelli di business che hanno ulteriormente aggravato gli effetti della crisi, elaborati da consulenze costosissime e sempre uguali a se stesse.

I bancari sono stanchi di rappresentare il capro espiatorio di queste scelte gestionali improntate alla realizzazione di profitti per pochi, a discapito degli interessi dell’intera collettività.
Sarebbe bene piuttosto che le banche si concentrassero sul rilancio dell’economia reale, riaprendo l’accesso al credito alle famiglie e alle imprese.
L’Abi ritiri le accuse, riportate sulle lettere di disdetta in maniera gratuita e provocatoria, sulla scarsa professionalità e inadeguatezza della categoria.
Ho ricevuto un mandato pieno e unanime da parte dell’Organizzazione per respingere il tentativo di Abi di scardinare la categoria, privandola di un solido impianto contrattuale. Con questo spirito DirCredito si rivolge a tutti i Sindacati del settore per ricercare strategie e azioni unitarie e condivise con l’obiettivo imprescindibile di tutelare l’intero settore: aree professionali, quadri direttivi e middle management, tutti pesantemente sotto attacco.
Arena conclude rivolgendosi ai lavoratori, affinché aderiscano massicciamente allo sciopero del prossimo 31 ottobre, mai come oggi necessario per la salvaguardia dei diritti e per la difesa del futuro dei lavoratori”.
©RIPRODUZIONE RISERVATA
Arena, Dircredito: “I banchieri riconoscano i propri errori” ultima modifica: 2013-10-26T09:44:52+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: