Assicurazioni, Ivass: nel 2019 raccolta polizze vita tradizionali in crescita del 9,8%

A fine 2019 le polizze vita tradizionali (ramo I) e le polizze unitIvass Logo e index linked (ramo III) rappresentavano il 95% del comparto vita. È continuata la crescita delle polizze vita tradizionali, la cui raccolta era di 72,6 miliardi di euro in aumento del 9,8% rispetto a fine 2018. Lo rileva l’ultimo bollettino statistico dell’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni (Ivass), specificando che il dato degli ultimi due anni è in controtendenza rispetto al periodo 2014-2017, in cui il ramo I aveva subito una flessione media annua dell’8,6%.

Secondo i dati dell’Ivass si riduce per il secondo anno consecutivo la raccolta relativa alle polizze unit e index linked che a fine 2019 si attesta a 27,8 miliardi di euro, in contrazione del 6,6% rispetto al 2018.

I conti tecnici 2019, al netto della riassicurazione, delle polizze vita tradizionali hanno registrato un utile di 4.974 milioni di euro, pari al 6,8% dei premi lordi, in forte crescita rispetto allo 0,2% dell’anno precedente.

Anche le polizze unit e index linked hanno registrato un utile di 806 milioni di euro, pari al 2,9% dei premi lordi, in crescita rispetto all’1,2% del 2018.

La commissione trattenuta dalle compagnie sui rendimenti delle gestioni separate, costituite a fronte delle polizze rivalutabili (ramo I), è pari allo 0,9%, mentre quella sugli investimenti di ramo III è del 2% degli investimenti effettuati nei fondi interni e negli Oicr (Organismi di Investimento Collettivo del Risparmio). Nel 2014 tali percentuali erano entrambe pari all’1%.