Assicurazioni, Ivass e Consob pongono in consultazione il nuovo regolamento in materia di Pog e Ibid

59

Assicurazioni BancassicurazioneDisciplinare nel dettaglio i processi e le procedure che consentono di ideare, testare, costruire, distribuire e aggiornare un prodotto assicurativo che si effettivamente in grado di soddisfare i bisogni e gli interessi del consumatore. È questo lo scopo de nuovo regolamento dell’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni (Ivass) in materia di Pog, l’acronimo che sta per product oversight and governance, ossia il processo integrato controllo e governo che coinvolge i produttori e i distributori di prodotti assicurativi, uno dei nodi centrali della Idd, la Insurance distribution directive, la nuova regolamentazione europea per la trasparenza in ambito assicurativo.

La Idd ha come obiettivo prioritario la tutela del cliente assicurativo. Tutela che inizia già nella fase di progettazione di un prodotto e che permea ogni aspetto della vendita e della distribuzione. Il Pog pone appunto in capo a tutti i produttori e ai distributori di prodotti assicurativi l’obbligo di definire e attuare misure di controllo e governo relativi ai suddetti prodotti.

Il recepimento della Idd in Italia è avvenuto tramite il decreto legislativo 68 del 2018, che ha modificato il Codice delle assicurazioni private (Cap) e il testo unico della finanza (Tuf), determinando una profonda revisione delle disposizioni secondarie emanate dall’Ivass  per regolare la distribuzione dei prodotti assicurativi. Parallelamente il decreto legislativo 68 ha previsto l’obbligo per l’Ivass e la Consob di coordinare le proprie attività regolamentari in materia di distribuzione di Ibid, gli insurandce bassed investment products, vale a dire prodotti assicurativi sulla vita le cui prestazioni dipendono da attivi che sono soggetti a rischi di investimento. In Italia rientrano in questa categoria i prodotti di ramo III, di ramo V e le polizze rivalutabili di ramo I.

“Per andare incontro a queste previsioni il nostro istituto e la Consob hanno portato avanti in parallelo un grande lavoro regolamentare, che ha avuto come obiettivo la creazione di una disciplina omogena, tesa a evitare che lo stesso prodotto venduto attraverso due canali differenti fosse regolato in modo diverso”, ha spiegato Stefano De Polis, segretario generale dell’Ivass.

Al termine di questo lavoro è stato elaborato un nuovo regolamento Ivass in materia di Pog, che l’istituto ha posto oggi in pubblica consultazione fino al 31 ottobre. Una volta chiusa la consultazione l’Ivass prevede di recepire le indicazioni pervenute in un paio di mesi e di aprire una fase transitoria tra gennaio e marzo per dare modo a imprese e altri soggetti interessati di adeguarsi alle nuove disposizioni in materia di assicurazioni.

Nel dettaglio il regolamento Ivass disciplina il Pog del produttore, vero centro della tutela del cliente, e il Pog del distributore.

La disciplina del Pog del produttore contiene indicazioni per la definizione del mercato di riferimento del prodotto assicurativo; chiarimenti sull’obbligo per le imprese di monitorare la fase di vendita; prevede un rafforzamento del ruolo del consiglio di amministrazione e della funzione di compliance delle aziende; disciplina dei test a cui devono essere sottoposti i prodotti assicurativi prima dell’avvio della vendita; disciplina dei flussi informativi con il distributore.

La disciplina del Pog del distributore, invece, fornisce dettagli sui controlli interni per gli iscritti nella sezione D del Rui e per altri distributori; contiene indicazioni sui rapporti di collaborazione e per l’individuazione del target effettivo; introduce degli obblighi di valutazione in fase di vendita.

La distribuzione di Ibip tramite banche, poste e intermediari finanziari è invece disciplinata nel regolamento intermediari della Consob, che riguarda i test sul cliente, la consulenza obbligatoria, gli incentivi, i nuovi schemi di informativa precontrattuale e le informazioni sul prodotto.