Assicurazioni, Ivass: stabilito il contributo di vigilanza 2015 per gli intermediari

Ivass LogoCon decreto del 27 luglio 2015 il ministro dell’Economia e delle Finanze, sentito l’Ivass, ha stabilito la misura del contributo di vigilanza dovuto per l’anno 2015 dagli intermediari assicurativi e riassicurativi iscritti nelle sezioni A, B, C e D del Registro Unico degli Intermediari assicurativi e riassicurativi.

Lo comunica l’Ivass spiegando che con il provvedimento del 7 agosto 2015, disponibile nel sito internet dell’istituto, sono state fissate le modalità e i termini di pagamento del contributo. Gli intermediari dovranno effettuare il pagamento al più tardi entro 30 giorni dalla data del predetto provvedimento tramite bollettino Mav o bonifico bancario, da scaricare dal sito della Banca Popolare di Sondrio.

L’Ivass ricorda inoltre che i bollettini Mav sono pagabili presso gli intermediari abilitati: gli sportelli di tutte le banche sul territorio nazionale, gli sportelli di Poste I., gli sportelli Sisal e Lottomatica, on line tramite internet banking della propria banca e on line sul sito www.scrignopagofacile.it tramite carta di credito e PayPal.

Leggi il comunicato

Assicurazioni, Ivass: stabilito il contributo di vigilanza 2015 per gli intermediari ultima modifica: 2015-08-12T11:20:24+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: