Assicurazioni, Net Insurance punta alla borsa

Net Insurance Logo buonoPartirà a giorni il road show di Net Insurance per arrivare al listino Aim di Piazza Affari entro la prima decade di dicembre.

Tra gli azionisti della società, spiega una srticolo di Milano Finanza, si trovano banche di primo piano, come Unicredit (1%) e Mps (1,5%,) oltre a Veneto Banca (5%), Popolare dell’Etruria (4%), Ubi (4%), Popolare di Bari (3%) e Swiss Re, riassicuratore internazionale, socio storico con oltre il 9% del capitale.

L’ipo non sarà aperta ai soci attuali, prevedendo un aumento di capitale riservato a investitori istituzionali, compreso tra 12 e 15 milioni, che ha l’obiettivo di aumentare il patrimonio della compagnia.

La capitalizzazione, aggiunge l’articolo, “dovrebbe aggirarsi intorno a 130-135 milioni, quindi il flottante sarà del 10-12%. La prima operazione, già in fase avanzata, riguarda la Banca Popolare di Spoleto, visto che Net Insurance partecipa a Clitumnus, il veicolo di cui fanno parte, tra gli altri, la Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e la Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto per rilevare la Banca Popolare di Spoleto, ora in amministrazione straordinaria. L’impegno di Net Insurance, se l’operazione che vale circa 100 milioni andrà in porto, è di circa 7,5 milioni, quindi quasi la metà dei fondi che saranno raccolti con l’ingresso a Piazza Affari. In questo modo la compagnia potrà avere accesso ai circa 100 sportelli dell’istituto per distribuire le sue polizze. Il resto sarà utilizzato per i piani di sviluppo, come per esempio gli investimenti per la vendita diretta di polizze, via web, al mercato retail. Si tratta di un nuovo canale di distribuzione, partito a settembre, che ha ampliato l’operatività della compagnia, che prima lavorava esclusivamente con aziende. Advisor dell’ipo sarà Methorios, Event sarà nomad (nominated advisor), Banca Finnat specialist e global coordinator, Ntcm consulente legale”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Assicurazioni, Net Insurance punta alla borsa ultima modifica: 2013-11-07T10:36:10+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: