Assolombarda e ABI Commissione Lombardia, firmato il protocollo a supporto delle imprese

 

Assolombarda e ABI Lombardia hanno concordato la possibilità di esaminare le posizioni delle aziende che possano oggettivamente essere ricomprese tra le posizioni definite Past Due. Ciò con riferimento alle banche del territorio che aderiranno a tale iniziativa e alle imprese associate ad Assolombarda che operano nelle province di Milano, Lodi e Monza e Brianza.

“Da tempo abbiamo iniziato un percorso di collaborazione che ha portato al sistema banca-impresa reciproci vantaggi – ha dichiarato Nicolò Codini, vicepresidente di Assolombarda con delega al Credito –. Questo accordo è un esempio concreto di come, attraverso un dialogo continuo tra ABI e Assolombarda e una costante attenzione ai mutevoli bisogni delle aziende, sia possibile mettere a loro disposizione un insieme di soluzioni sempre aggiornate e legate alle esigenze del momento”.

“Banche e imprese fanno quadrato rafforzando il dialogo  attraverso un confronto costante e fattivo – ha commentato Franco Ceruti, presidente di ABI Lombardia –. Bisogna lavorare per trovare le condizioni affinché la fase di transizione verso le novità regolamentari sia completamente gestibile. Lo chiede l’industria bancaria e lo chiedono le imprese. Sono maturi i tempi per un impegno comune per far sì che l’applicazione delle disposizioni previste da Basilea non provochi penalizzazioni né per il sistema bancario, per cui l’aumento del numero delle segnalazioni a Past Due comporterebbe un aggravio dei requisiti patrimoniali già molto stringenti imposti dalla direttiva, né per il sistema produttivo, già messo a dura prova dalla crisi”.

“Il Protocollo firmato con Assolombarda – ha concluso Ceruti – va inteso come un ulteriore strumento per informare le imprese sulle importanti novità operative che entreranno in vigore dal nuovo anno”.

Assolombarda e ABI Commissione Lombardia, firmato il protocollo a supporto delle imprese ultima modifica: 2011-09-27T10:34:31+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: