Assomea chiede una riformulazione dell’art. 2 della bozza della riforma i Mediatori Creditizi

Il Comitato esecutivo di Assomea si è riunito per analizzare il testo del decreto legislativo predisposto dal Ministero dell’Economia e delle Finanze per l’attuazione dell’art.33 lex 88/2009 che regolamenta la nuova figura del mediatore creditizio e che sarà definitivamente approvato in Consiglio dei Ministri entro il prossimo giugno.

{jcomments on}Il Comitato protrattosi per oltre cinque ore ha analizzato nei dettagli il testo ponendo poi le basi per interventi migliorativi ed integrativi.
Al termine della riunione in presidente Allegretti ha espresso soddisfazione per il lavoro svolto e per l’esame puntiglioso di tutti gli articoli.
Alla fine è stato deliberato un documento comune che tra l’altro affida al presidente l’incarico di incontrare al più presto le forze politiche e i rappresentanti del Ministero delle Finanze per apportare al testo le modifiche ritenute necessarie tra le quali una completa e più esaustiva riformulazione dell’art.2 del testo, oltre alla possibilità di incontrare altre associazioni per poter proporre un documento condiviso da tutti.

Assomea chiede una riformulazione dell’art. 2 della bozza della riforma i Mediatori Creditizi ultima modifica: 2010-04-14T11:52:21+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: