Assoprevidenza: incentivi agli investimenti nell’economia reale per i fondi pensione e le casse professionali sono un passo utile per il Paese

Assoprevidenza LogoLa detassazione dei redditi derivanti da investimenti nell’economia reale, prevista dalla legge di bilancio 2017 per i fondi pensione e le casse previdenziali, rappresenta per Assoprevidenza un passo utile per il Paese. “Con questo provvedimento – ha affermato oggi il presidente Sergio Corbello – da una parte si indirizzano risorse importanti verso l’economia produttiva, dall’altra ci si avvicina alla normativa fiscale europea, che non prevede tassazione per i redimenti dei fondi pensione e delle casse professionali”.

La legge 232/2016 prevede un regime fiscale agevolato per i redditi di fondi pensione e casse di previdenza dei professionisti conseguiti a seguito di investimenti in azioni o quote di imprese residenti in Italia o nell’Unione europea ma con stabile organizzazione in Italia.

Gli investimenti potranno essere diretti o attraverso strumenti collettivi del risparmio gestito come fondi di investimento o sicav, che dovranno essere anch’essi residenti in Italia o nella Ue.

Gli investimenti dovranno essere mantenuti per almeno 5 anni.

La quota massima dell’attivo patrimoniale che potrà beneficiare della detassazione è il 5%, calcolato al 31/12 dell’esercizio precedente. In questa ottica sarebbe interessante anche l’eventuale utilizzo dei Pir da parte di fondi pensione e casse professionali, semplificando l’accesso degli investitori previdenziali all’economia reale. Questa ipotesi comporta un intervento legislativo di carattere correttivo.

Assoprevidenza: incentivi agli investimenti nell’economia reale per i fondi pensione e le casse professionali sono un passo utile per il Paese ultima modifica: 2017-03-14T16:31:15+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: