Australia: sondaggio, un terzo dei clienti acceterebbe una polizza assicurativa venduta da un intermediario

Un terzo dei mutuatari australiani sarebbe disposto a sottoscrivere una polizza assicurativa legata al proprio mutuo se l’intermediario finanziario con cui entra in contatto gliela offrisse. Cosa che però avviene in meno della metà dei casi. Secondo l’ultimo Home finance index della Commonwealth Bank/Mfaa (Mortgage & finance association of Australia) solo nel 48,2% dei casi i broker provano a offrire un’assicurazione sulla casa ai propri clienti, che la accetterebbero nel 34,1% dei casi.

“I nostri dati indicano che una percentuale crescente di mutuatari sarebbe disposta a sottoscrivere una polizza assicurativa suggerita dall’intermediario finanziario che offre loro un mutuo”, ha spiegato Phil Naylor, ceo della Mfaa. “Questo dà ai broker una grande opportunità di migliorare le proprie entrate e di stringere ulteriormente il rapporto con la clientela”.

Per Naylor fino a questo momento sono stati molto pochi gli intermediari che hanno saputo cogliere le possibilità offerte dal mercato. “C’è ancora spazio di manovra per molti professionisti e sarebbe un vero peccato non sfruttarlo. Sta alla capacità di ognuno riuscire a trovare le migliori offerte e proporle ai clienti”.

Per garantire la clientela da eventuali abusi, Naylor ha suggerito la possibilità di fare ricorso a una specifica licenza di cui i broker dovrebbero dotarsi prima di vendere polizze assicurative.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Australia: sondaggio, un terzo dei clienti acceterebbe una polizza assicurativa venduta da un intermediario ultima modifica: 2012-11-20T15:52:32+00:00 da Paolo Tosatti

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: