Australian Finance Group contro One Big Switch a sostegno dei mediatori

In seguito alle numerose critiche che il settore della mediazione del credito ha espresso unanime, Mark Hewitt – general manager of sales and operations di AGF – ha sottolineato come il problema di One Big Switch è da riscontrarsi nell’incapacità dell’azienda di distribuire i prodotti di più banche.

“A dir la verità l’ammonimento dei broker suonerebbe come “ridicolo” se non fosse rivolto alla loro stessa azienda!”, ha dichiarato Hewitt.

“Nelle email che i mediatori hanno diffuso e che sono arrivate anche a noi – ha aggiunto Hewitt – traspare chiaramente la difficoltà nel dover vendere un mutuo di One Big Switch. Questi mediatori, che l’azienda definisce “members”, sono in realtà soli e abbandonati a loro stessi quando si tratta di sottoscrivere l’accordo di finanziamento con i clienti”.

“Il mercato – ha sottolineato Hewitt in un messaggio rivolto ai media – ha bisogno che mediatori, banche e istituti di credito svolgano professionalmente il proprio lavoro, tutti i giorni”.

All’inizio della settimana è stato reso noto che gli istituti di credito che si appoggiano alla rete distributiva di One Big Switch sono Resimac, Firstmac, Mortgage Ezy e Mortgage Port.

Australian Finance Group contro One Big Switch a sostegno dei mediatori ultima modifica: 2011-10-07T13:09:03+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: