Auxilia Finance in convention. Nuova convenzione con Iccrea Banca e tante altre novità in programma. A raccontarle il direttore generale Roberto Bassani

Bassani, Auxilia Finance“A partire da lunedì i nostri consulenti potranno distribuire i prodotti di oltre 120 banche di credito cooperativo presenti su tutto il territorio nazionale, grazie alla nuova convenzione che abbiamo sottoscritto con Iccrea Banca”. È questa una delle principali novità annunciate ieri da Auxilia Finance durante la sua convention annuale. A parlare dell’incontro e di tutto quello che la società ha in programma è il direttore generale Roberto Bassani.

Partiamo dai numeri. Come avete chiuso il 2021 e quanti collaboratori avete al momento?
L’anno passato abbiamo realizzato un utile di esercizio di oltre 350.000 euro, con ricavi vicini ai 17 milioni e un RoE del 10,4%. La nostra rete conta quasi 400 collaboratori e abbiamo oltre 22 convenzioni bancarie attive per i mutui, oltre 5 per le cessioni del quinto e 4 per il mondo delle fintech.

Il titolo che avete scelto per la convention di quest’anno era “Valore”. Quale messaggio volevate trasmettere?
Abbiamo deciso di concentrarci su questa parola per sottolineare la crescente attenzione che vogliamo riservare agli aspetti etici e normativi della nostra attività, che per noi rappresentano appunto un valore. Quella di ieri è stata una giornata intensa, che ha visto la partecipazione non solo della nostra rete ma anche dei partner bancari, che hanno voluto essere presenti per riconfermare i legami con la nostra società. Un momento particolarmente interessante è stato quello della tavola rotonda intitolata “Non solo mutui”, alla quale abbiamo invitato i principali player del mercato della cessione del quinto e dei prestiti personali, tra cui Erminio di Iorio, amministratore delegato di Financit; Sandro Strazza, vice direttore generale di Ibl Banca; Sergio Denis in rappresentanza di Bnl e Katia Newman in rappresentanza di Ucfs. Ci tengo inoltre a ricordare l’intervento di Roberto Ghisellini, condirettore generale di Crédit Agricole Italia, intervistato da Andrea Pancani, vice direttore di La7.

Cosa avete in programma per il prossimo futuro?
Quello che stiamo vivendo è un momento di grande incertezza, collegata soprattutto alla guerra tra Russia e Ucraina, che sta avendo ripercussioni significative sul costo delle materie prime e conseguentemente sul tenore di vita delle persone e delle famiglie. In questo contesto le società di mediazione creditizia sono chiamate a migliorare sempre di più i servizi di consulenza che sono in grado di offrire ai clienti, perché se fino a qualche mese fa la lotta tra attori in competizione poteva essere fatta sui tassi, oggi la situazione è drasticamente cambiata. In un momento così delicato, in cui le possibilità di acquisto e di spesa hanno subito una contrazione sensibile, un consulente di una società di mediazione deve essere in grado di accompagnare singoli e famiglie nella scelta di prodotti che rispondano correttamente alle loro esigenze, portandoli a indebitarsi, se necessario, in maniera corretta e sostenibile. I nostri consulenti sono formati proprio con questo obiettivo. E noi come società siamo pronti a supportarli a 360 gradi.

In che modo?
In primo luogo con le nostre convenzioni bancarie, che sono sempre in aumento, come dimostra quella annunciata ieri con Iccrea. E poi anche tramite un sostegno continuo in ogni aspetto pratico dell’attività, in modo che il collaboratore possa concentrarsi sulla parte commerciale e debba pensare sempre meno a quella burocratica. Proprio in quest’ottica abbiamo introdotto una nuova funzione nel programma gestionale a disposizione della rete, implementando l’acquisizione di documenti tramite una semplice fotografia dello smartphone. Inoltre, sempre ieri, sono state annunciate due novità relative al broker assicurativo di proprietà della Fiaip, Ventidue Broker d’Assicurazioni: la possibilità di acquistare una polizza e dilazionarne il pagamento direttamente sul portale della società, senza la necessità di fornire una busta paga e un’app che consente al cliente di tenere facilmente sotto controllo tutte le polizze che ha sottoscritto e la relativa documentazione contrattuale, aprendo in caso di necessità le pratiche relative a un sinistro con una fotografia e la geolocalizzazione.