Auxilia Finance, il presidente Miglioli racconta i progetti per il 2020

Miglioli, Auxilia FinanceSimplyBiz ha intervistato Flavio Miglioli, presidente di Auxilia Finance, in occasione della convention della società.

Che anno è stato il 2019 per Auxilia Finance?
È stato certamente un anno di crescita. Abbiamo intermediato oltre 650 milioni di euro di mutui, di cui oltre l’85% prima casa, un business molto legato al mercato immobiliare. Nei mesi scorsi si è avuta un’importante evoluzione anche dal punto di vista societario: è stato rinnovato il consiglio di amministrazione, con l’inserimento di Angelo Deiana, che è presidente di Confassociazioni, come vicepresidente, e di Carlo Regogliosi, professore universitario, come consigliere indipendente. Sono stati inoltre nominati il direttore generale, Roberto Bassani, e il condirettore generale, Alessandro Bonucci. La squadra è stata rinforzata in vista di un 2020.

Che progetti avete in cantiere?
Abbiamo l’obiettivo di migliorare i servizi alla rete, non solo dal punto di vista del back office ma anche sotto il profilo della strumentazione a disposizione. In particolare confermeremo l’evoluzione già avviata verso il digitale, soprattutto con il servizio di home timer, che consente di fornire a distanza una prequalifica reddituale dei clienti.

Come si sta espandendo e come crescerà la rete di Auxilia Finance?
Con l’evoluzione della legge 39/89 abbiamo predisposto la figura del consulente junior: gli agenti immobiliari che aderiscono alla Fiaip avranno la possibilità di iscriversi all’Oam come collaboratori di Auxilia Finance. Abbiamo già fatto alcuni roadshow, che hanno portato alle prime iscrizioni. Stiamo puntando alla crescita anche attraverso questo canale, che ci consentirà di capitalizzare il vantaggio competitivo di Fiaip, che è appunto quello di avere un network di oltre 15.000 professionisti.

E per quanto riguarda i vostri collaboratori?
Oggi siamo arrivati a circa 350, ai quali si aggiungeranno alcune centinaia di consulenti junior. L’iter formativo richiederà ovviamente qualche mese. Al momento abbiamo una cinquantina di consulenti junior in ingresso e contiamo di entrare a regime per la fine dell’anno.

Leggi anche: Auxilia Finance, nominato nuovo cda