Avvera (Credem): giovedì 9 luglio webinar con Claudio Marchisio tra sport e finanza

Avvera LogoAl via il secondo dei quattro webinar di “AVVincere”, ciclo di incontri che intreccia il mondo della finanza e dello sport, organizzato da Avvera, società del Gruppo Credem specializzata nei finanziamenti ai privati nata a maggio 2019 e guidata dall’Amministratore Delegato e Direttore Generale Lorenzo Montanari. In particolare, giovedì 9 luglio alle 17.30 a dialogare con Montanari sarà Claudio Marchisio, ex calciatore professionista e ora imprenditore. Con la moderazione di Alessandro Iori, i protagonisti dell’incontro virtuale parleranno di gestione degli imprevisti, di scelte che possono cambiare l’indirizzo di una vita intera, di lockdown e fase 3, di ristorazione e turismo. Un confronto aperto e dinamico su sport e impresa che ha l’obiettivo di fornire nuovi spunti di riflessione ma, soprattutto, consapevolezza dei valori di perseveranza e tenacia che possono essere motori di successo e riscatto. 

Questo appuntamento segue il primo incontro del 25 giugno, che ha totalizzato oltre 5 mila visualizzazioni, con protagonista Davide Cassani, commissario tecnico della nazionale di ciclismo e presidente APT Emilia Romagna che ha esplorato i temi dello sport di squadra, dell’economia del settore turistico e dei mercati post-covid. Il ciclo di incontri prevede altre due date a settembre, una con Sandro Campagna, allenatore della nazionale italiana di pallanuoto e l’altra con Massimiliano Rosolino, ex nuotatore medaglia olimpica.

“Dopo l’accoglienza positiva dell’evento con Davide Cassani, vogliamo continuare a dare voce ai grandi campioni dello sport e alle loro storie di fatica, impegno e determinazione – ha dichiarato Lorenzo Montanari, amministrazione delegato di Avvera -. Mettendo in comunicazione i mondi della finanza e dello sport, che dimostrano di avere in comune così tanto, ci auguriamo che questa sinergia possa essere d’ispirazione per le persone che stanno affrontando un periodo di cambiamento e di forte discontinuità”.