Avvera: con piattaforma Qinetic dimezzati i tempi di gestione delle pratiche cqs in due anni

Avvera LogoTrecentocinquanta agenti abilitati ad operare sulla piattaforma, 350 dealer di prestiti finalizzati, la gestione di 7 partnership con banche e intermediari per un volume finanziato di 400.000.000 di euro nel 2020, in aumento nel primo quarto di quest’anno. Sono i principali risultati della partnership tra Avvera, società di credito al consumo del gruppo Credem, e Qinetic, la piattaforma full digital per la gestione del credito, nata da Quid Informatica.

La collaborazione strategica per la realizzazione di soluzioni innovative avviata nel 2019, ha permesso di gestire in questi 2 anni i prodotti di cessione del quinto, prestiti personali e prestiti finalizzati, arrivando a dimezzare i tempi di gestione delle pratiche di cessione del quinto dello stipendio. E consentirà di accelerare ulteriormente la digitalizzazione dei processi nel corso di questo 2021, attraverso l’utilizzo dell’intelligenza artificiale per automatizzare i processi e l’assistenza alla clientela.

L’organizzazione di Avvera, realtà multicanale e multiprodotto attiva nel mercato del credito, ha permesso in questi anni di mettere alla prova la tenuta della piattaforma Qinetic, in particolar modo andando a stressare le sue caratteristiche peculiari: un’avanzata architettura costruita a microservizi per poter creare con grande flessibilità e tempestività nuovi processi e nuove business line ma al tempo stesso gestire i processi in essere con un’elevatissima automazione e con la possibilità di intervenire tempestivamente con nuove migliorie e nuove versioni del servizio senza dover necessariamente interrompere il sistema. 

Il valore dell’innovazione apportata risiede nella configurazione digital native della piattaforma Qinetic, progettata ex novo, scomponendo i processi bancari in microservizi – commenta Stefano Bertoli, fondatore di Quid Informatica -. Il beneficio che ne consegue è rilevante: a differenza di quanto offerto da altre soluzioni di mercato, che vestono digitalmente tecnologie datate, il valore aggiunto è dato dalla possibilità di connettersi con immediatezza a ogni tecnologia best of breed mettendo i nostri clienti nella condizione di far evolvere rapidamente l’offerta di servizi a beneficio degli utenti finali. Non più progetti lunghi e complessi che penalizzano il time to market dei clienti, ma nuove partnership e canali attivi in tempi rapidi. Siamo i primi sul mercato a presentare una piattaforma così evoluta”.

La configurazione digital native in microservizi di Qinetic, oltre ad evidenziare un netto distacco da altre soluzioni di mercato caratterizzate da tecnologie più obsolete, ci offre numerosi vantaggi: possibilità di realizzare rapide connessioni ad altri ecosistemi esterni, predisposizione ad ambienti cloud, dev/ops e deploy a caldo delle applicazioni – gli fa eco Lorenzo Montanari, ad di Avvera . Tutto questo senza dimenticare gli elevati livelli di perfomance che siamo in grado di garantire: nel mese di aprile più di 2600 operatori (agenti e collaboratori, dipendenti di banche partner, dipendenti…) hanno utilizzato la piattaforma per collocare i nostri prodotti, svolgere attività amministrative o effettuare attività di backoffice. La disponibilità del servizio è sempre stata superiore 99% con una soddisfazione utente (APDEX) pari a 0,96! Monitoriamo questi ed altri indicatori grazie a sistemi come Dynatrace, Splunk, Prometheus e Grafana che ci consentono un controllo ed una rendicontazione quotidiana sull’andamento del servizio e devo dire che per me è sempre una soddisfazione poter toccare con mano livelli di assoluta eccellenza”.