Axa Mps lancia “Valore Risparmio Protezione”

Axa LogoAxa Mps ha ideato “Valore Risparmio Protezione”, nuova polizza rivaluta e protegge i risparmi, abbinando la sicurezza della gestione separata a protezione di quanto versato e offrendo la possibilità di cambiare il beneficiario nel corso del tempo senza costi aggiuntivi.

La polizza di Axa Mps offreg aranzie di protezione in caso di scomparsa dell’Assicurato nei primi 10 anni, senza necessità di accertamenti sanitari. Per Assicurati fino a 65 anni è sufficiente sottoscrivere una dichiarazione di buono stato di salute, mentre oltre non è necessario alcun accertamento.

Valore Risparmio Protezione prevede infatti una soluzione ad hoc a seconda delle fasce d’età: 18-65 anni e 66-85 anni. Nel primo caso, a fronte del decesso dell’assicurato, i beneficiari riceveranno un capitale pari al 50% del premio inizialmente versato, fino ad un massimo di 100.000 euro, che può arrivare a coprire l’intero premio versato in caso di decesso a seguito di infortunio, fino ad un massimo di 200.000 euro. Nel secondo caso, a fronte di decesso dell’Assicurato a seguito di infortunio, i beneficiari riceveranno invece un capitale pari al 100% del premio inizialmente versato, fino ad un massimo di 100.000 euro.

Con un premio minimo di attivazione di 2.500 euro e versamenti aggiuntivi di almeno 500 euro, fino a raggiungere il massimale di 500.000 euro, Valore Risparmio Protezione consente riscatti parziali o totali in ogni momento. Inoltre viene data ampia flessibilità nella gestione degli interessi, in quanto è possibile richiedere la loro liquidazione annuale sulla base del rendimento della gestione separata oppure capitalizzarli a supporto del capitale versato, potendo cambiare ogni anno la modalità di gestione.

Infine sono previsti anche importanti vantaggi fiscali, dato che il premio della copertura caso morte è detraibile nei limiti previsti dalla normativa e non viene prevista alcune spesa di successione in caso di decesso dell’assicurato.

Axa Mps lancia “Valore Risparmio Protezione” ultima modifica: 2018-02-19T17:22:22+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: