Banca Carige, rosso di 20,5 milioni nel I semestre

Banca Carige LogoIl consiglio di amministrazione di Banca Carige ha approvato i risultati consolidati al 30 giugno 2018.

Questi i principali risultati:

  • risultato netto contabile al 30 giugno 2018: meno 20,5 milioni
  • risultato normalizzato al netto degli effetti one-off derivanti dalle legacy del passato, a break-even operativo (+€20,2 mln)
  • margine operativo lordo +51,8% sul primo semestre 2017
  • assiduo rigore nella gestione dei costi: oneri di gestione core -12,3%
  • nel semestre raccolta in crescita di circa 1 mld tra componente diretta e indiretta
  • costo del rischio annualizzato a 82 bps (53 bps normalizzato per le cessioni saldi e stralci), in linea con le previsioni di piano, con coverage complessivo al 52,0%
  • prosegue il derisking degli utp: concluse operazioni di cessione/saldo e stralcio per complessivi 127 milioni e ricevute offerte vincolanti fino a 400 milioni, con closing previsto nel 3q18
  • continuita’ nell’execution del piano industriale 2017-2020
    • closing della cessione della piattaforma di gestione degli npl a credito fondiario (~31 milioni lordi)
    • closing della partnership con ibm per il sistema it del gruppo
    • siglato accordo per la cessione a nexi del business merchant acquiring
    • ceduti altri immobili di pronta valorizzazione
  • cet1 ratio 11,8% e tcr 11,9% al 30 giugno 2018
  • cet1 ratio p.f. 12,9% e tcr p.f. 13,0%, includendo le citate operazioni straordinarie in corso di finalizzazione
  • convocata per il 20 settembre 2018, l’assemblea ordinaria dei soci

La banca genovese ha convocato per il 20 settembre l’assemblea dei soci chiamata a deliberare, tra l’altro, sulle richieste di revoca del Cda arrivate da Malacalza Investimenti e da Raffaele Mincione.

Nel semestre Banca Carige ha registrato una raccolta in crescita di circa 1 miliardo tra componente diretta e indiretta.  La raccolta diretta da clientela privati e imprese si attesta a 14,5 miliardi, in crescita del 3,7% sullo stesso periodo del 2017. La raccolta indiretta ammonta a 21,8 miliardi e risulta in crescita di circa 0,5 miliardi (+2,4% rispetto al 31 dicembre 2017) sia per effetto delle dinamiche del risparmio gestito (+0,2 miliardi), sia per la crescita dell’amministrato (+0,3 miliardi). Prosegue inoltre la cessione delle inadempienze probabili (utp) con operazioni di cessioni e stralcio per complessivi 127 milioni e offerte vincolanti su un ammontare fino a 400 milioni di altri crediti deteriorati, con closing previsto nel terzo trimestre dell’anno. Il costo del rischio annualizzato si è attestato a 82 punti base, in linea con le previsioni di piano e con una copertura complessiva dei crediti deteriorati del 52%

Banca Carige, rosso di 20,5 milioni nel I semestre ultima modifica: 2018-08-06T15:33:54+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: