Banca Cesare Ponti presenta “ioPonti”, progetto di consulenza live a distanza nel private banking

“ioPonti”, spiega un comunicato, è un servizio che consente la comunicazione a distanza tra il cliente e il private banker grazie un sistema riservato e criptato che garantisce i migliori standard di sicurezza e riservatezza.

Il servizio può essere utilizzato sia con il pc sia con l’Ipad e l’Iphone, scaricando l’apposita app “ioPonti” consente al Cliente di prenotare l’incontro accedendo online all’agenda del proprio private banker.

L’incontro tra il cliente e il private banker avviene in “teleconferenza” tramite il web e può essere effettuato da qualsiasi luogo, evitando scomodi spostamenti logistici. Il sistema di comunicazione permette di condividere, visionare ed evidenziare sul monitor del cliente documentazione economica e finanziaria, posizione titoli, analisi di mercato,studi, ecc.

L’applicativo permette inoltre di invitare agli incontri strutture specialistiche della banca come le gestioni patrimoniali o l’advisory e consente anche al cliente di beneficiare della consulenza del proprio commercialista o fiscalista.

Oltre alle funzionalità sopra descritte, su “ioPonti” il cliente potrà consultare news economico-finanziarie, studi di mercato e informazioni sulla banca.

Il servizio sarà adottato da tutti i 39 private banker della banca.

L’innovazione nel settore del private banking

“ioPonti” non rappresenta solo il lancio di un nuovo servizio, ma un’innovazione di grande portata nel settore del private banking, sia sul fronte della Banca sia su quello della Clientela.

Il servizio, il primo nel panorama bancario nazionale, risponde a un trend evidenziato anche dagli ultimi dati di Aipb – Associazione Italiana Private Banking – che mostrano come dal 2010 siano in diminuzione le visite del Cliente presso la Banca, mentre sono in crescita gli incontri presso il domicilio del Cliente stesso.

L’attivazione del nuovo servizio consentirà alla Banca di raggiungere anche clienti lontani dalle filiali, mentre i Clienti potranno beneficiare di un aumento della qualità del servizio e della frequenza della relazione, venendo meno gli impedimenti legati alla distanza e al tempo.

L’attivazione di una relazione a distanza tra il Cliente e il Private Banker permette una drastica riduzione dei costi e dei tempi di trasferta dei banker con un significativo efficientamento della loro attività.

L’interattività dello strumento che coniuga la tecnologia con la relazione, consentirà poi alla Banca da un lato di ampliare il target di clienti rivolgendosi a fasce di età più giovani, dall’altro di clusterizzare in modo più sofisticato e innovativo i Clienti, creando portafogli “omogenei” per tipologia (es. imprenditori, professionisti, età anagrafica, stile relazionale, ecc.).

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Banca Cesare Ponti presenta “ioPonti”, progetto di consulenza live a distanza nel private banking ultima modifica: 2013-02-05T14:38:02+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: