Banca del Mezzogiorno – Mcc, perfezionata la cessione a Invitalia

Mcc Mediocredito Centrale LogoIl 7 agosto, a seguito del rilascio delle prescritte autorizzazioni del ministero dello Sviluppo Economico, della Banca Centrale Europea e di Banca d’Italia, Poste Italiane s.p.a. e l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa s.p.a. (Invitalia) hanno perfezionato la cessione a Invitalia della partecipazione pari al 100% del capitale sociale di Banca del Mezzogiorno-Medio Credito Centrale (Mcc) detenuta da Poste Italiane.

L’operazione si è conclusa in linea con le condizioni contrattuali precedentemente comunicate.

L’operazione si qualifica tra parti correlate di minore rilevanza (dal momento che Poste Italiane e Invitalia sono sottoposte al comune controllo da parte del ministero dell’Economia e delle Finanze), e ai sensi di legge e dei regolamenti applicabili è stata approvata dal consiglio di amministrazione di Poste Italiane in data 8 febbraio 2017, previo parere favorevole espresso dal comitato parti correlate e soggetti collegati costituito al suo interno.

Lo scorso 26 luglio il cda di Banca del Mezzogiorno – MedioCredito Centrale ha approvato la relazione semestrale al 30 giugno 2017, che ha registrato un utile netto di 5,3 milioni di euro (13,0 milioni al 30 giugno 2016) e un indice di patrimonializzazione Tier 1/TCR pari al 28,13%.

Il risultato di periodo scaturisce da componenti di business e partite straordinarie intervenute nel I semestre dell’esercizio.

Il margine di intermediazione riflette:

  • una minore incidenza del margine interesse sui finanziamenti accordati alla clientela;
  • un andamento positivo dell’operatività del Fondo di Garanzia che ha accolto 61.033 domande (+ 4,5% rispetto al 1° semestre 2016) per un volume di finanziamenti pari a 8,6 miliardi di euro (+5,1% rispetto al I semestre 2016) ed un importo garantito pari a 6,1 miliardi di euro (+ 7,1% rispetto al I semestre 2016). Dal confronto con il 1° semestre 2016, il Mezzogiorno regista la crescita più elevata: +13,3% in termini di domande accolte per un volume di finanziamenti pari a 2,4 miliardi di euro (+ 15,3%);
  • la mancata contribuzione di proventi da operatività finanziaria (3,8 milioni di euro al 30.06.2016), componente strutturalmente volatile.

Le rettifiche nette su crediti ammontano a 12,2 milioni di euro (9,9 milioni di euro al 30 giugno 2016) e sono relative alle classificazioni ad Inadempienza probabile intervenute nel mese di giugno. Nell’ambito del periodo di gestione interinale disciplinato dal contratto di compravendita tra Poste Italiane e Invitalia, nel corso del primo semestre la Banca ha cessato di stipulare nuovi contratti di crediti retail, ha dismesso la rete agenti sostenendo oneri straordinari pari a 1,9 milioni e ha concentrato l’erogazione del credito sulle Imprese, sviluppando nuovi prodotti dedicati e nuovi canali di distribuzione, prevalentemente a servizio dello sviluppo del Sud e del suo tessuto imprenditoriale, costituito principalmente da Pmi.

Banca del Mezzogiorno – Mcc, perfezionata la cessione a Invitalia ultima modifica: 2017-08-24T12:34:32+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: